Attualità

Metrotranvia Cosenza, le reazioni del mondo politico. Soddisfatti Spataro e Salerno, meno il M5S

COSENZA – «Una giornata importante per Cosenza e l’intera Area Metropolitana, la provincia di Cosenza e la Calabria tutta». Così l’ha definita l’Assessore alla pianificazione urbana e alla mobilità sostenibile Michelangelo Spataro, esprimendo soddisfazione per l’accordo di programma per la realizzazione della Metrotranvia, siglato questa mattina a Palazzo dei Bruzi dal Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, dal Presidente della Regione Mario Oliverio, dal Presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci, e dal Sindaco di Rende Marcello Manna. «Il progetto Metropolitana Leggera – sottolinea l’Assessore Spataro in una dichiarazione – prende vita ed allarga gli orizzonti per un’area metropolitana più vasta e collegata. Il buon senso delle parti ha permesso l’approvazione del progetto con le istanze formulate dal Sindaco Occhiuto e riguardanti il tratto iniziale del Viale Parco, dove saranno presenti settori a zero impatto ambientale, inseriti in un grande parco lineare attrezzato. La giornata – ha sottolineato ancora Spataro – è, quindi, importante, proprio per la storia della mobilità sostenibile. Oltretutto la città cambierà volto, in quanto nel progetto sono presenti alcuni investimenti, finanziati dalla Regione Calabria, che saranno utilizzati per le periferie, l’Autostazione ed il vecchio rilevato ferroviario. Le sempre maggiori attrattive della città porteranno così diversi studenti dell’Università della Calabria  a vivere nel centro storico cosentino, ben sapendo che in un quarto d’ora potranno recarsi all’Ateneo».

«La firma per la realizzazione della metro avvenuta stamattina è  una grande vittoria di  Mario Occhiuto  e del consiglio comunale di Cosenza che hanno voluto un percorso che  potesse  incidere realmente sullo sviluppo della città e dell’area urbana». È quanto affermato dal coordinatore cittadino e consigliere comunale di  Forza Italia, Carmelo Salerno. «La città aumenterà  il suo spazio verde – afferma Salerno – e trarrà giovamento dalle tante opere che saranno finanziate con i fondi accessori. Si tratta di una vittoria che va restituita alla città di Cosenza che – conclude – ora deve puntare  su bellezza e turismo».

Duro invece il Meetup Cosenza e Oltre: «Realizzare la metropolitana leggera Cosenza-Rende sul percorso di Viale Parco significa – si legge nella nota – abbattere due importanti arterie urbane e ripristinare uno sventramento della città attraverso la ricostituzione di un vecchio confine. (…) Siamo contrari allo sventramento della città per costruire magari, opere inutili e fantasiose, come un museo senza reperti storici e archeologici e un’ovovia costosissima. Opera, quest’ultima, che di certo non servirà alla riqualificazione dell’area del centro storico, alla sua messa in sicurezza, alla ristrutturazione dei fabbricati potenzialmente recuperabili e al rifacimento della rete fognaria e idrica. Ma ormai è chiaro che questo al nostro sindaco non interessa. L’incontro con il presidente Oliverio a Piazza dei Bruzi, per firmare l’accordo sulla costruzione della metro, forse finalmente metterà in luce il perché dell’ atteggiamento altalenante sulla realizzazione di questa costruzione da parte del sindaco. E’ comunque evidente che l’ interesse primario di Occhiuto non è certo quello di evitare un progetto che appare immediatamente inutile e sconveniente e che rischia di pregiudicare l’ assetto urbanistico della città. A questo punto la domanda nasce spontanea: non sarà mica, il suo, un intento di scambio di concessioni di opere pubbliche? Un modo per reperire fondi che mancano nelle casse comunali?». «Infine – si chiedono i pentastellati – quali saranno i ritorni economici, i costi di gestione e il livello attrattivo di questi contenitori in una città che si va chiudendo? Quale sarà la viabilità alternativa quando aprirà il cantiere di Viale Mancini? Quale il livello di congestione ed inquinamento quando risulteranno percorribili solo  via Reggio Calabria e via XXIV Maggio? Ne vedremo delle belle!»

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com