Attualità

Raccolta differenziata, Castrovillari al terzo posto nella graduatoria regionale

CASTROVILLARI (CS) – La Città di Castrovillari si attesta al terzo posto nella graduatoria regionale  provvisoria tra i Comuni con popolazione sopra i 5mila abitanti che hanno candidato i propri progetti di miglioramento del servizio della raccolta differenziata. Lo affermano con orgoglio il Sindaco, Domenico Lo Polito, e l’Assessore all’Ambiente, Pasquale Pace, i quali annunciano che per questo « il capoluogo  del Pollino  avrà un finanziamento di 700mila euro, provenienti dai  POR FESR FSE,  al fine di migliorare la raccolta che si va affermando sempre più con percentuali  interessanti grazie a maggiori coinvolgimenti e sensibilità civiche nonché ad una sinergia pubblico privato e ad una attività portata avanti dal Comune con gli Uffici e dalla Società che si occupa  del Servizio, coinvolgendo e sensibilizzando. L’erogazione -tengono a precisare gli amministratori- sono a riconoscimento dell’idea posta in essere dall’Ente, che si sta sviluppando a più livelli per un miglioramento , sempre più accentuato, della qualità ambientale e della stessa vita dei residenti che non possono prescindere dai nuovi percorsi virtuosi messi in campo dall’amministrazione per portare a questa fondamentale metodica per differenziare. L’azione –aggiungono– non può prescindere da nessuno come da quell’accompagnamento ragionato e in atto per renderla efficace in tutte le sue forme d’intervento. Il lavoro , naturalmente, -concludono- non termina qui perché l’obiettivo, sui diversi fronti che si stanno svolgendo, è responsabilizzare al massimo i cittadini per far conferire meno indifferenziato con il conseguente aumento di materiale differenziato. Ecco perché continueremo in maniera costante anche con l’aiuto delle nuove risorse destinateci. Accrescere la partecipazione a questo sistema sarà la svolta che, già dagli ultimi indicatori, ci da favoriti sulla strada di una adeguata raccolta differenziata, fattore determinante per rendere più vivibili e godibili il territorio ed i luoghi che lo contraddistinguono».

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top