Attualità

Sicurezza balneare, nuova ordinanza per 15 comuni del cosentino

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – In vista dell’imminente inizio della stagione estiva, la Capitaneria di porto di Corigliano Calabro ha organizzato un incontro ieri, cui hanno preso parte i rappresentati dei 15 Comuni costieri che insistono sul litorale di giurisdizione che si estende dal Comune di Rocca Imperiale a quello di Cariati (Cs), i rappresentati delle associazioni di categoria delle strutture balneari e delle Associazioni di salvamento, per parlare di sicurezza in vista della nuova stagione estiva.
Il personale della Capitaneria di porto ha esposto i contenuti e le novità contenute nell’ordinanza di sicurezza balneare n. 32/2022. L’ordinanza di sicurezza balneare, nata dall’esperienza maturata nel corso delle precedenti stagioni balneari e dal lavoro di omogeneizzazione e razionalizzazione effettuato dalla Direzione Marittima di Reggio Calabria su tutti i provvedimenti emanati dai Comandi marittimi dipendenti, risulta uno strumento normativo valido a garantire, tanto agli operatori del settore quanto alla pubblica collettività, la fruizione in piena serenità e sicurezza di tutte le attività connesse agli usi pubblici del mare tra cui la balneazione, la navigazione da diporto, la tutela dell’ambiente marino e la tutela delle bellezze del territorio ricadenti nel Compartimento Marittimo di Corigliano Calabro.

L’incontro è stata l’occasione per chiarire, anche attraverso alcune domande da parte dei rappresentanti degli Enti Civici e delle Associazioni di categoria dei balneari, alcune novità introdotte con l’ultima ordinanza e condivise dagli autorevoli interlocutori. Al termine dell’incontro i convenuti hanno ringraziato l’Autorità Marittima per aver organizzato questo momento informativo. La Capitaneria, in un’ottica di piena collaborazione, ha assicurato il sostegno dell’Autorità Marittima al fine di garantire una stagione estiva all’insegna della sicurezza in favore delle presenze antropiche sul litorale.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top