Scontri post derby Cosenza-Catanzaro: sospesi Daspo per tre tifosi cosentini

CATANZARO – La prima sezione del Tar della Calabria, accogliendo il ricorso proposto dall’avvocato Enrico Morcavallo, ha sospeso il provvedimento di DASPO che era stato inflitto dalla Questura di Cosenza l’8 marzo scorso, nei confronti di tre tifosi del Cosenza: G.F., L.D.M., M.S. Le misure di Daspo inflitte ai tifosi del Cosenza erano in totale nove, ed erano state emesse a seguito dei noti incidenti del derby tra Cosenza e Catanzaro. In particolare all’interno dello stadio Marulla (lancio di fumogeni) e nei pressi dello svincolo dell’autostrada A2 a Rende davanti il McDonalds.

Nella sentenza del Tar che ha accolto il ricorso viene evidenziato che “sotto il profilo del fumus boni iuris la ricostruzione operata dalla resistente amministrazione appare prima facie priva di adeguati riscontri idonei a comprovare la partecipazione attiva del ricorrente ai gravi scontri tra sostenitori del Catanzaro e del Cosenza avvenuti nei pressi del McDonald’s di Rende, a seguito del derby. Con riguardo al periculum in mora sussiste altresì il prospettato pregiudizio, in considerazione dell’entità della misura disposta, incidente in misura significativa sulla libertà di movimento del ricorrente». Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria ha dunque accolto la domanda cautelare sospendendo gli effetti del provvedimento impugnato e fissato per la trattazione del merito l’udienza pubblica dell’11.12.2024″.