Cronaca

Vibo, rinvenuto cadavere nelle campagne di Ariola

Nelle campagne di Ariola, frazione del comune di Gerocarne nelle Preserre vibonesi, è stato trovato un cadavere in avanzato stato di decomposizione avvolto in un cellophane nascosto sotto la
sotto la carcassa di un’autovettura, una Fiat 500 rossa che, da quello che si apprende, non sarebbe collegata alla vittima.

Il ritrovamento è stato fatto dai poliziotti della Squadra Mobile di Vibo Valentia coordinati dalla Procura di Vibo Valentia diretta da Camillo Falvo, impegnati in queste ore nelle operazioni di scavo. Sul luogo del rinvenimento è presente anche il medico legale e il pm Filomena Aliberti.
Si attendono ora gli accertamenti medico-legali per far emergere l’esatta identità della vittima.

“Nei prossimi giorni contiamo di avere qualche informazione in più, dagli accertamenti che verranno eseguiti sul cadavere”, ha dichiarato il procuratore Falvo.

“Al soggetto hanno sparato in un altro luogo e poi il cadavere è stato trasportato qua – ha proseguito -. Le risultanze investigative che avevamo ci hanno portato qua ed effettivamente c’era la carcassa di una Fiat 500 rossa. Sotto questa auto, la Squadra mobile ha scavato trovando il cadavere che era avvolto nel cellophane. Pensiamo che la morte risalga a qualche anno fa, non troppi”.

 Secondo il Procuratore di Vibo Valentia l’omicidio “potrebbe non essere legato alla faida che c’è stata tra i Loielo e i Maiola. Siamo in collegamento con la Dda di Catanzaro ma non pensiamo sia riconducibile alla faida. Il contesto è sempre quello, siamo in una zona in cui purtroppo ci sono stati tanti omicidi, ma abbiamo motivo di credere che non sia maturato nel contesto della faida”.

Massimo riserbo sulle risultanze investigative che hanno portato al ritrovamento del cadavere. 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com