Cultura&Spettacolo

Ad Acri il premio letterario “Giuseppe Arena”

Acri – Sarà palazzo Falcone a ospitare venerdì 26 e sabato 27 ottobre, l’ottava edizione del Premio Nazionale letterario “Giuseppe Arena”, intitolato allo scrittore acrese nato ad Acri nel 1935 e morto a Napoli nel 1995; Giuseppe Arena, fu anche dirigente del Pci, si divide tra l’insegnamento e gli studi storici approfondendo la conoscenza di alcuni aspetti e figure dell’illuminismo meridionale.

Il programma prevede per venerdì 26 il convegno sul tema “Sud, diritti, diritto”. Introduce il giornalista di Calabria Ora, Roberto Saporito, modera Luigi Lombardi Satriani, partecipano, Domenico Scafoglio, Vito Teti, Silvio Gambino.

Sabato 27 dalle 10,30 gli studenti delle scuole superiori dialogano con Massimo Nisticò, autore del libro “Carne” e vincitore del Premio alla giuria 2012”. Coordina Roberto Saporito. Alle 17,30 premiazione dei vincitori: Marcello Fois, narrativa, “Nel tempo di mezzo”, Sergio Givone, saggistica, “Metafisica della peste”, Dante Maffia, poesia, “Sbarco clandestino”, Carmine Lavorato e Maria Rotella, “Premio al testimone 2012”, “Piante officinali della Calabria”, Massimo Nisticò, “Premio alla giuria 2012, “Carne”. Hanno partecipato una trentina di opere di autori di tutta Italia. La giuria, presieduta da Domenico Scafoglio, è formata da Luigi Satriani, Mimmo Liguoro, Josè Gotor, Luigi Reina. Nell’ambito del Premio, è stata istituita una borsa di studio per un viaggio all’estero riservato a studenti delle scuole superiori. Trentadue alunni si sono cimentati su: le poetiche dell’erranza e la poesia di Arena, l’illuminismo meridionale negli studi di Arena e la crisi delle grandi narrazioni nell’opera di Arena. Nella giornata di sabato sarà decretato il vincitore.

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com