Cultura&Spettacolo

Capodanno rock a Cosenza con gli Skunk Anansie, soddisfazione del promoter Pegna

COSENZA – Grande successo per il Capodanno cosentino allietato dalle potenti note rock degli Skunk Anansie, capitanati dalla effervescente Skin. Grande la soddisfazione per l’ottima riuscita dell’evento da parte del promoter Ruggero Pegna, a capo della Show Net che ha curato in maniera impeccabile la impegnativa macchina organizzativa a supporto dell’evento. E, come i dati confermano, quello di Cosenza è stato senz’altro uno dei Capodanno di maggiore richiamo in tutta Italia. Migliaia di persone hanno infatti invaso il capoluogo bruzio per assistere all’unico concerto rock e internazionale dell’ultima notte dell’anno, che ha avuto luogo proprio a Cosenza. E nonostante, Skin abbia aperto il live ammettendo i propri malanni di gola, «Sono malata, ma sarà lo stesso una notte indimenticabile!», la cantante londinese ha mantenuto la sua promessa, regalando agli spettatori che fin dal pomeriggio si erano riversari su corso Mazzini e piazza dei Bruzi, uno spettacolo indimenticabile, proponendo dal vivo tutti i maggiori successi della band, insieme a Cass (Richard Lewis), Ace (Martin Kent) e Mark Richardson. Da “Because of you” fino a “You’ll follow me down”, Skin non si è risparmiata, nè con la sua voce potente e graffiante nè con la sua energia, che ha sfogato con una perfomance di grande impatto. Una distesa immensa di mani al cielo ha accolto con entusiasmo lo spettacolo e Skin non ha potuto fare a meno di abbandonarsi al suo pubblico, lasciandosi cadere col corpo sulle mani degli spettatori delle prime file, sotto gli occhi attoniti degli uomini del servizio di sicurezza. Un anno molto rock è dunque iniziato per la città di Cosenza, sulle note di grandi successi e dell’entusiasmo del pubblico. «Cosenza è bellissima!» ha esclamato quasi emozionato il primo cittadino Mario Occhiuto, dopo gli auguri al pubblico e soddisfatto per la grande affluenza di pubblico che ha concluso in bellezza le “Buone Feste Cosentine”. E, dopo il concerto, la festa è proseguita nel centro della città bruzia, in particolare in piazza Bilotti, trasformata dai dj di Studio54 Network in una grande discoteca all’aperto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com