Cultura&Spettacolo

Castrovillari, il programma della settima giornata della “Primavera dei Teatri”

CASTROVILLARI (CS) – Sono questi gli ultimi giorni della rassegna teatrale castrovillarese “Primavera dei teatri”, festival sui nuovi linguaggi della scena contemporanea ideato dalla compagnia Scena Verticale. Qui di seguito il programma della settima giornata, quella di domani 4 giugno.

A partire dalle 12 all’Urban Cafè si svolgerà la performance di Giuseppe Grosso Ciponte, “Io do di Malto”, in replica sempre all’Urban alle 22,30. Un divertente spettacolo sulla birra come “capsula del tempo” che, attraverso la voce narrante, condurrà il pubblico in un viaggio lungo le tappe della nascita e PRIMAVERA KIDS_ Teatrop - Il Cartastoriedell’evoluzione birraria.

Prosegue poi anche il filone Primavera Kids che troverà la sua conclusione domani pomeriggio alle 17 presso Palazzo di Città, dove andrà in scena “Il Cartastorie” a cura di Teatrop, un laboratorio spettacolo che vedrà protagonisti i più piccoli che, con la guida di un animatore, racconteranno una storia utilizzando carta e forbici, seguendo lo schema delle fiabe.

Alle 19 presso il Capannone dell’autostazione è la volta della compagna Quotidiana.com che metterà in 1. QUOTIDIANA.COM -Lei è Gesùscena in prima nazionale “Lei è Gesù”, terzo capitolo della trilogia “Tutto è bene quel che finisce” di e con Roberto Scappin e Paola Vannoni. Uno spettacolo, questo, inconsueto che tenta di affermare la possibilità che la donna possa ricoprire nella storia ruoli considerati maschili, a partire da quello di Gesù, anche se le due figure femminili sulla scena, infine, si scontreranno con l’impossibilità di abbandonare i vecchi dogmi e di ripensare un nuovo linguaggio.

Alle 21 presso il Teatro Sybaris andranno in scena Gli Omini con “Ci scusiamo per il disagio” di e con Francesco Rotelli, Francesca Sarteanesi, Giulia Zacchini e Luca Zacchini. Gli Omini racconteranno la stazione e la sua gente, che si nasconde, attende, guarda con la coda dell’occhio, uno spettacolo che invita a pensare alle stazioni come spazi vuoti, divenute da non-luoghi a luoghi del potenziale.

La giornata si concluderà, come di consueto, al Blocco G del Castello Aragonese, con il concerto dei Twist Contest da mezzanotte in poi.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top