Cultura&Spettacolo

Concerto di Capodanno al Rendano in omaggio alla grande tradizione viennese

Alvise CasellatiCOSENZA – Si preannuncia all’insegna della tradizione il concerto di Capodanno della stagione lirico-sinfonica del Teatro “Rendano” in programma il prossimo 2 gennaio alle ore 20,15. Si tratta della Sinfonia del “Guglielmo Tell” di Rossini, con ouverture Die Fledermaus (Il Pipistrello) di Strauss, il Valzer dei Fiori di Tchaikovski, il waltz dalla “Masquerade Suite” di Khachaturian in ossequio alla grande tradizione viennese. Uno spettacolo, questo del Capodanno, che, con soddisfazione del direttore artistico Lorenzo Parisi, ha fatto registrare il tutto esaurito nella prevendita dei biglietti e che rappresenta il secondo evento nel cartellone della stagione 2016 promossa dall’Amministrazione comunale della città bruzia.

A esibirsi sarà l’Orchestra del “Rendano”, diretta dal padovano Alvise Casellati, brillante maestro che ha fatto discutere anche per la sua scelta di lasciare la carriera di avvocato a New York per dedicarsi alla sua passione: la musica. Una scelta, questa, motivata non solo dal talento innato ma anche dalla tradizione di famiglia: difatti, un trisavolo aveva ricevuto nientemeno che da Gioacchino Rossini un diploma honoris causa in composizione; il bisnonno era amico della famiglia Wagner; la nonna era una concertista. Ospite di prestigiosi Festival, Casellati è stato anche direttore del Teatro “Carlo Felice” di Genova, dirigendo importanti Fondazioni Liriche Italiane come l’Arena di Verona e il Verdi di Trieste.

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com