Cultura&Spettacolo

Gerace Libro Aperto: si aprono i libri della terza edizione

GERACE (RC) – È la voce dei ragazzi a fare da prologo alla terza edizione di Gerace Libro Aperto.

Nell’aula magna della scuola “Scoleri” gli alunni della scuola primaria e secondaria inferiore dell’Istituto Comprensivo “Cinque Martiri” si sono cimentati in un partecipato momento di lettura e interpretazione di testi, alternandosi nel raccontare ai propri compagni i classici letti per l’occasione. Il piacere della lettura si impara già dai primi libri e il coinvolgimento dei più piccoli nelle manifestazioni culturali diventa elemento essenziale per stimolare in loro la partecipazione e l’educazione alla bellezza. E sono stati gli stessi studenti a prendere in consegna i testi donati alla scuola da parte degli editori che in questi giorni espongono le proprie pubblicazioni.

Nel pomeriggio invece l’apertura ufficiale di Gerace Libro Aperto e delle monumentali porte della chiesa di San Francesco d’Assisi. Dieci gli stand allestiti all’interno, dieci le case editrici calabresi che hanno deciso di partecipare quest’anno alla manifestazione. Allungando lo sguardo nella spaziosa navata da poco restaurata fanno bella mostra di sè Franco Pancallo, Rubbettino, Pellegrini, Laruffa, Ferrari, Sabbiarossa, Falzea, Disoblio, Leonida e Ottolibri.

Un festival che ruota intorno ai libri, ma non è solo di libri. L’avvio della manifestazione, accompagnato da una degustazione di vini offerta dall’Associazione Italiana Sommelier, è stata l’occasione per ricordare tutte le iniziative che arricchiscono Gerace Libro Aperto. Gli incontri con gli autori e le loro opere, previsti nel corso dei cinque giorni, saranno come di consueto contornati da momenti di musica, recitazione, arte e cinema.

Accademia Senocrito

I visitatori che seguono la manifestazione e i turisti che passeggiano nelle viuzze di Gerace hanno infatti la possibilità di aggiungere al loro tour la Collettiva di artisti nella area espositiva del Centro Visita del Parco Nazionale dell’Aspromonte e le installazioni d’arte contemporanea ospitate nel Museo Civico e all’Annunziatella.

Un evento culturale a tutto tondo dunque che offre anche per la serata uno spazio di intrattenimento con la rassegna cinematografica “Sublimazione del rosa”. Frida, Chanel, Marilyn tra le figure di donne scelte per le proiezioni al Museo Civico.

Ma il fulcro dell’iniziativa rimane sempre l’attenzione ai libri e agli editori, che con impegno e caparbietà portano avanti il proprio lavoro culturale in una terra complessa come quella calabrese. A Leonida con “L’amico dell’ulivo” di Antonino Valere il compito di inaugurare la rassegna ed aprire la strada ai diversi incontri previsti dal ricco ed articolato programma. Libri e musica vi aspettano per un primo maggio di dibattito sull’ebook con Mimmo Gangemi e di ritmi coinvolgenti con Fabio Macagnino, Mujura e Quartaumentata.

 

Mariacristiana Guglielmelli

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com