Cultura&Spettacolo

Il “Premio Bindi” arriva a Catanzaro e si rivolge al “sociale”

CATANZARO – E’ in programma per il prossimo 8 febbraio alle 18,30 presso la Tenuta Calivello in località Germaneto, una tappa dell’ottava edizione del “Premio Bindi”.

L’evento intitolato “Un vincitore vale quanto un vinto” in onore del grande Lucio Dalla recentemente scomparso, nasce nell’ambito della kermesse musicale interamente dedicata alla canzone d’autore, che vuole essere un omaggio al cantautore genovese Umberto Bindi.

Sul palco di questa serata speciale, presentata dal giornalista Jonathan Giustini, saliranno artisti e cantautori con pezzi del loro repertorio e alcune delle canzoni che hanno fatto la storia della musica leggera italiana.

Nel cast della serata sono previsti in una dimensione acustica, raccolta e dunque fortemente connotata ed originale, artisti quali Peppe Fonte, cantautore catanzarese che di recente ha pubblicato il suo secondo album “Secondo me è l’una” di cui una traccia dedicata proprio alla città di Catanzaro; Armando Corsi uno dei più importanti chitarristi italiani che ha accompagnato artisti come Paco de Lucia, Ivano Fossati e Samuele Bersani; Massimo Schiavon che con la sua poesia e la delicatezza presenta in questa occasione tracce tratte dal suo ultimo lavoro “Piccolo Blu” ; l’intensità della voce di Paola Donzella già vincitrice del Premio Tenco opera prima con gli Elisir, che accompagnata dalla chitarra di Paco Martucci, presenterà alcuni brani del suo nuovo repertorio; Roberta Alloisio che duetterà con Armando Corsi cimentandosi in brani noti e meno noti, i più bei temi della grande tradizione popolare italiana e della canzone d’autore; Ugo Mazzei cantautore originale e sanguigno, ma con quella densità e poesia che sono i siciliani sanno avere, ci presenta alcune canzon tratte dal suo ultimo disco “Adieu Shangri La”.

L’evento è realizzato in collaborazione con l’Agenzia di management romana Carta da Musica e l’ Associazione Culturale Le Muse Novae di Enrica Corsi, organizzatrice e direttore artistico del Premio Bindi, coordinato dall’Associazione Cassandra con il contributo dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro e dei numerosi sponsor che hanno condiviso il progetto.

La tappa catanzarese del premio Bindi presenta quest’anno un importante aspetto rivolto al sociale: è prevista infatti una operazione di fundrising a favore della Associazione Famiglie SMA, per il finanziamento dei suoi principali obiettivi, ovvero stimolare e finanziare la ricerca per trovare una cura per la SMA (Spinal Muscular Atrophy) promuovendo l’organizzazione tempestiva nel nostro paese di sperimentazioni cliniche di farmaci e terapie, migliorare l’assistenza dei bambini affetti da questa sindrome attraverso una migliore informazione e formazione sia delle famiglie sia degli operatori sanitari.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com