Cultura&Spettacolo

La 2^ chanche delle cose, a Cosenza la mostra del riciclo solidale

Al termine di un percorso iniziato un anno addietro con il coinvolgimento dei ragazzi delle case famiglia, l’Associazione culturale Artes Mundi, con il patrocinio del Comune di Cosenza ed in collaborazione con RiciCrea-le artigiane del riciclo, e l’Associazione Fidapa -sezione Cosenza,  presenta la Mostra “Riciclo Solidale Arti e Mestieri” presso la Casa delle Culture martedì 8 ottobre 2013 alle ore 17.00.

La Mostra è il frutto di un percorso chiamato Laboratorio Riciclo Solidale, iniziato a novembre 2012 con la formula solidarietà nella solidarietà e con il coinvolgimento delle ospiti delle Case Famiglie Divina Provvidenza, Vergini, Santa Teresa Bambin Gesù insieme ai ragazzi dell’Oratorio di San Gaetano.

Con l’ausilio delle artigiane di RiciCrea  Enza Garritano, Lucia Mazzeo, Gilda Pupo e Debora Falcone, sono stati creati 90 oggetti, costruiti non solo per se stessi, ma per tutti gli ospiti delle cinque case famiglie di Cosenza.  “Ecco perchè – dice Debora Falcone- parliamo di solidarietà nella solidarietà. L’obiettivo del laboratorio è quello di stimolare la creatività e la curiosità dei ragazzi per riflettere, in un periodo di difficoltà come quello attuale, sul valore delle cose, senza considerarle troppo presto oggetti di scarto o rifiuti da smaltire, imparando, invece, che si può regalare una seconda vita ad un oggetto apparentemente inutile.  Fondamentale all’interno del lavoro di un artigiano del riciclo, oltre alla creatività, è il principio della trasformazione, valido non solo per i rifiuti ma anche per la vita quotidiana.  L’iniziativa è nata dalla idea, sviluppata all’epoca con la dott.ssa Alessandra De Rosa,  di diffondere nella cittadinanza il principio secondo il quale prima di gettare una qualsiasi cosa nel cassonetto, sarà bene chiedersi come si può riutilizzare o come si può recuperare, dando sfogo alla propria creatività.”

La Mostra sarà esposta nella Sala Ciampi. Nella Sala Gullo, invece, si svolgerà la cerimonia di apertura con i saluti del Sindaco Mario Occhiuto, gli interventi di Debora Falcone e della Presidente della Fidapa Carmela Mirabelli. Seguirà un video sul riciclo ed un intervento di Nicola Tagliaferro, fondatore di Yuorec, portale sul riciclo.

Le artigiane di Ricicrea sono impegnate quotidianamente anche all’interno del progetto comunale dei Temporary Store, gestendo su Corso Telesio un punto vendita originale e in coerenza con il recupero del quartiere antico della città. Il loro lavoro mira alla trasformazione oggettuale e concettuale dei beni con creatività, arte e manualità: una pentola può diventare un lampada, una rivista può diventare una collana, una vecchia gonna può essere trasformata in una borsa o un fiore, la moquette in un paio di orecchini trendy, un centrino all’uncinetto una lampada stile “bella epoque”. E altro ancora. Le creazioni sono realizzate all’80% con materiale di recupero: barattoli, cerniere, bottoni, bottiglie di plastica, cialde del caffè, stoffe, e tanto altro ancora. Prodotti ecologici –rilevano- unici e irripetibili.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com