Cultura&Spettacolo

L’arte ha il sapore urbano

Cosenza – L’arte è viva, in continua crescita ed evoluzione, l’arte non è statica ma dinamica, cangiante, è un cantiere sempre aperto; l’arte è un costante ed irrefrenabile work in progress, ha bisogno di vivacità, intuizione, estro e creatività ed è proprio per dimostrare che l’arte si costruisce mattone dopo mattone, tegola dopo tegola che va avanti la rassegna “Art in Progress. Cantieri del contemporaneo” promossa dalla Provincia di Cosenza, dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e dal Comune di Marano Principato.

Il progetto prosegue a gonfie vele con una nuova mostra, curata da David Vecchiato, intitolata “The Urban Superstar Show” che riempirà con le attuali tendenze artistiche la Galleria d’Arte Provinciale Santa Chiara di Cosenza fino al prossimo 17 Marzo.

La mostra, che per due anni si è tenuta al Museo Madre di Napoli e nella Galleria Mondopop di Roma, quest’anno è approdata nella città dei Bruzi riuscendo, anche in questa nuova edizione, a riunire gli esponenti più ragguardevoli del movimento artistico pop grazie ad un intenso programma che prevede laboratori e perfomance dal vivo.

“The Urban Superstar” riunisce così in un’unica sala diversi stili, diverse opere che, messe le une di fianco alle altre, dialogano, comunicano, si scontrano e si incontrano mostrando la varietà del mondo e di ciò che lo compone; le opere hanno il sapore urbano, l’odore acre ed invasivo degli scarichi automobilistici, il colore vivo dei palazzi che dalla loro altezza dominano la città e i suoi passanti, il suono frenetico dei clacson, dei saluti abbozzati, dello scalpitio elettrico, incessante, quasi musicale.

Più di settanta opere, più di settanta punti di vista e sfumature che riportano in auge la cosiddetta “arte pubblica” che non ha lo scopo di modificare, rivoluzionare e rivalutare l’ambiente circostante ma semplicemente la volontà di sfruttarlo a proprio piacimento per darne un commento, un’analisi propria che possa aiutare l’osservatore a volgere lo sguardo verso nuovi aspetti del mondo, nuovi orizzonti ancora tutti da scoprire e da assaporare, nuove mete da visitare, nuove città da immaginare e “colorare”.

Annabella Muraca

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com