Cultura&Spettacolo

Notre Dame de Paris a Cosenza, Marco Chiodo: «Non vi deluderemo!»

COSENZA – Il successo senza tempo e senza confini di Notre Dame de Paris è pronto a travolgere anche Cosenza: la scenografia è già in allestimento. Notre Dame de ParisLa carovana dello spettacolo musicale piu grande di tutti i tempi, dopo un lungo tour di due anni che ha fatto registrare sold out replica dopo replica, sarà in scena al San Vito – Marulla dal 23 al 25 giugno, per tre serate evento uniche, grazie al promoter Ruggero Pegna.

Notre Dame de Paris ha confermato dappertutto, in Italia come all’estero, di essere un’alchimia unica che porta la firma inconfondibile di Riccardo Cocciante per le musiche, di Pasquale Panella per i testi scritti in versione italiana, di Fred Sathal per i costumi, di Christian Rätz per le scenografie, di Martino Müller per le coreografie. Fra gli ingredienti imprenscindibili di un mix artistico perfetto naturalmente un cast artistico d’eccezione composto dai più grandi cantanti attori del teatro musicale italiano, e oltre trenta performer sul palco fra ballerini, breakers e acrobati. Fra questi anche il cosentino Renato Capalbo (leggi intervista qui), mentre dietro le quinte spicca anche l’altro cosentino della gruppo, il coreografo e performer Marco Chiodo. «Sono prontissimo, aspetto questo momento da tantissimo tempo. Finalmente un progetto di questa rilevanza arriva in questa città», ci dice Marco che del musical dei record conosce vita, morte e …miracoli! Già, i “miracoli”, come quelli della Corte di Notre Dame, che è anche uno dei quadri più energici e d’impatto dell’intera Opera. «Del resto è l’intero spettacolo ad essere cosi emozionale», spiega Chiodo che sul suo successo a Cosenza non ha dubbi: «Ho visto che c’è già stata una grande risposta da parte del pubblico cosentino. È importante per questa città ospitare eventi culturali di questa portata. Può servire da traino per altre occcasioni ma anche spronare giovani artisti a vedere che in giro c’è tanto altro».

Notre Dame de Paris

Marco Chiodo per il futuro di Cosenza auspica quindi altri eventi di questo tipo ma intanto invita tutti a non perdersi l’appuntamento con Notre Dame promettendo che ne vale la proprio la pena. «Dopotutto chi l’ha già visto lo rivede volentieri perchè una volta sola non basta. Anzi di solito la prima volta che lo vedi non sei ancora sazio, alcune cose non vengono colte e nasce subito l’esigenza di rivederlo. La seconda volta poi ti si soffermi su determinati elementi, quelli che ti coinvolgono di più, e poi ancora e ancora … finchè non si crea uno stato di grazia, ogni volta diverso come ogni volta diversa è la risposta del pubblico».

Marco Chiodo nasce a Cosenza nel 1981. Comincia a danzare all’età di 11 anni e da lì parte una carriera tutta in ascesa. Partecipa a diverse produzioni di successo italiane ed estere. Dal 2004 al 2013 è nel corpo di ballo del primo e secondo tour di Notre Dame de Paris – poi sarà anche in “Romeo e Giulietta-Ama e cambia il mondo” insieme proprio a Renato Capalbo -. Attualmente è impegnato per alcuni eventi del marchio Bulgari. Dal ritorno dell’originale Notre Dame de Paris ne è diventato local director: una sorta di regista in loco che cura ogni aspetto legato alla performance di cantanti, ballerini, luci e quant’altro in ogni trasferimento, affinchè tutto sia perfetto. Per lui oggi c’è un solo rimpianto: «Dopo anni sul palco Notre Dame arriva finalmente nella mia città ed io non ballerò».

Andreina Morrone

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com