Cultura&Spettacolo

Orsomarso ospita “FAI…il racconto di Orsomarso: tra storia, spiritualità e santuari della natura”

CatturaORSOMARSO (CS) – L’evento “FAI…il racconto di Orsomarso: tra storia, spiritualità e santuari della natura” , organizzato dall Comune di Orsomarso e dalla delegazione FAI del Pollino, si terrà sabato 18 luglio, alle ore 18.30, nella suggestiva cornice di Piazza Municipio. Il convegno verterà sul tema storico-naturalistico  alla presenza di illustri relatori e ospiti d’eccezione. L’incontro, moderato dal giornalista esperto in marketing territoriale, Valerio Caparelli, si aprirà con l’interessante relazione dell’illustre scrittore ambientalista, giornalista e fotografo naturalista, Francesco Bevilacqua, che tratterà della straordinaria importanza che riveste il paesaggio di Orsomarso. Seguirà un approfondito excursus dello scrittore e studioso Giovanni Russo, che si svilupperà lungo la “Valle dei Monasteri” e alla presenza del monachesimo calabro-greco con l’Eparchia monastica del Mercurion, di cui il saggista è profondo conoscitore. Dell’impegno del FAI Pollino, per una nuova coscienza del patrimonio territoriale e per una promozione della cultura identitaria dei luoghi, parlerà il delegato Francesco Caruso, che darà particolare lustro ai due beni principali di Orsomarso: la storia e la natura, legate tra loro dalla presenza di San Nilo e dei monaci basiliani. A concludere i lavori sarà il docente universitario Maurizio Muzzupappa, del Dipartimento di Ingegneria Meccanica dell’Unical, che presenterà un interessante studio scientifico e videografico in 3D della Grotta dell’Angelo. Nel corso della giornata di sabato la Delegazione FAI di Catanzaro, ospite per due giorni nel comune che congiunge il Mar Tirreno ai monti del Parco del Pollino, terrà un’escursione nella Riserva Naturale della Valle del Fiume Argentino, senza disdegnare una opportuna visita per le vie del centro storico di Orsomarso. Il gruppo catanzarese, guidato da Gloria Samà, si intratterrà in visite accompagnate anche nella giornata di domenica, quando potranno apprezzare gli affreschi e le testimonianze della presenza di San Nilo nella famosa Grotta dell’Angelo, oltre l’attesa visita presso l’antica chiesetta rupestre della Madonna di Mercurio dove è possibile ritrovare tracce delle presenze basiliane e di epoca longobarda.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com