Cultura&Spettacolo

Premio Sila, presentata ultima opera di Luca Doninelli

COSENZA – Proseguono le presentazioni dei dieci libri finalisti della quinta edizione del Premio Sila ’49. Pochi giorni fa, la libreria Ubik di Cosenza ha ospitato Luca Doninelli, autore di “Le cose semplici” (Bompiani edizioni, pp. 838, €23), romanzo imponente e complesso che riporta al centro del dibattito letterario e civile italiano il tema della fine del mondo inteso non semplicemente come pretesto narrativo ma come spunto per domande e riflessioni sulle macerie morali, civili e culturali dei nostri giorni.

Ubik

“Le cose semplici” è un romanzo che ha la pretesa di tenere dentro tutto: la narrazione, le riflessioni sulla lingua, la teologia, l’arte, lo studio della condizione umana, il destino; è un’opera complessa e ambiziosa a cui fa da sfondo un’apocalisse misteriosa. Il mondo come lo conoscevamo sta finendo, Milano si presenta come una città spettrale in cui le vie cittadine sono ridotte a cumuli di calcinacci, le fabbriche e i giornali chiudono, le università sono deserte. In questo paesaggio, l’io narrante riprende il filo di una appassionata storia d’amore con un genio della matematica. I protagonisti, Dodò e Chantal, sono sopresi dall’apocalisse ai due lati dell’oceano senza nessuna possibilità di comunicare e di incontrarsi. Un amore interrotto dalla fine del mondo. Per anni i due vivranno lontani finche dopo molto tempo si ritroveranno tornando a contemplare e a vivere “le cose semplici” che avevano perso e tradito.

Nel corso della presentazione ha dialogato con l’autore Andrea Amoroso, studioso Unical di letteratura contemporanea.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com