Cultura&Spettacolo

Reggio Calabria, domani in scena “Tangoblio”

REGGIO CALABRIA –  S’intitola “Tangoblio” e va in scena domani, sabato 2 giugno, alle 21,00, presso il Parco Ecolandia di Reggio Calabria. Tangoblio è un flusso continuo in cui verso poetico, musica, tango , danza contemporanea, recitazione, azione procedono senza soluzione di continuità. I frammenti dei testi ispirati ai versi di Borges e di Ferrer si innestano nella musiche composte da Astor Piazzolla. Non è casuale, in tal senso, la scelta di danzatori, attori e cantanti performer in grado di esprimersi con le diverse tecniche della danza, del canto e della recitazione. La rappresentazione è curata dall’associazione di teatro e danza “Il gelsomino”, di Roccella Jonica, nata per volontà di Sofia Lavinia Amisich e altri soci nell’aprile 2017 a seguito dei rapporti di collaborazione culturali e artistici sviluppatisi all’interno del progetto Mediterraneo Sacro e Profano e della messa in scena de “Le nozze di figaro” a Reggio Calabria nel marzo scorso .

Diteca Sud è un progetto sostenuto dalla Regione Calabria con fondi PAC CALABRIA 2007/2013 – Iniziative Culturali 2016 – Azione 2 e gestito dalla Compagnia Officine Jonike delle Arti che vede nelle figure di Dante de Rose e Marco Silani i direttori artistici.
“Tangoblio” è ambientato in un cafè di Buenos Aires con le sue atmosfere e i suoi personaggi che esistono e prendono vita via via solo grazie all’immaginazione di un avventore: il poeta.
Il poeta, come Jorge Luis Borges, non vede ma immagina e ricorda. Ricorda i compari che fin da ragazzo gli hanno insegnato a vivere. Ricorda una donna mai dimenticata e richiamata ogni sera dal suono del bandoneon. Ricorda, immagina e crea personaggi straordinari come il matto un po’ clown della ballata scritta da Ferrer e Piazzolla. Non vedendo ma solo immaginando assiste quasi impotente alla violenza del maschio sulla donna ma, poi, reagisce, creando un contatto dolce e rispettoso con la proprietaria del locale con la quale si avventurerà nell’unico e dolcissimo tango tradizionale dello spettacolo
Tangoblio è costruito come “suite” in un tempo in cui ogni interprete sarà elemento di un “ensemble”.
Un ensemble formato da giovani ma già riconosciuti artisti come Francesco Bonomo , Natalia Bocco, Antonio Bissiri, Martina Monaco, Miriam Re e i musicisti calabresi Giuseppe Gualtieri e Attilio Gualtieri.
La messa in scena è curata da Sofia Lavinia Amisich una giovane cantante, coreografa e regista che , dopo prestigiosi studi, si sta formando professionalmente a fianco di importanti personaggi del teatro di prosa e musicale italiani e internazionali come Vassilis Anastasiou, Marco Baliani, Renato Bonajuto
Lo spettacolo andrà in scena anche domenica 3 giugno a Casignana, in provincia di Reggio Calabria, presso la Villa Romana.

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com