Cultura&Spettacolo

Sounds and Silence,di Peter Guyer e Norbert Wiedmer

Cosenza –  Cineforum Falso Movimento, al Teatro comunale di Rovito presenta, martedì 12 marzo alle 20.30,  Sounds and Silence, di Peter Guyer e Norbert Wiedmer.

Con Manfred Eicher, Arvo Pärt, Eleni Karaindrou, Jan Garbareck, Dino Saluzzi, Anja Lechner, Anouar Brahem, Gianluigi Trovesi, Marilyn Mazur, Nik Bärtsch, Kim Kashkashian, François Couturier

Fondata nel 1969 dal produttore Manfred Eicher, la ECM ha pubblicato un migliaio di album abbracciando generi musicali diversi, dal jazz alla musica antica e contemporanea, a musiche di varia provenienza geografica. Dopo aver costruito i primi successi ed essere arrivata alla notorietà in ambito jazz con gli album di musicisti come Keith Jarrett, Paul Bley, Jan Garbarek, Chick Corea, Pat Metheny e l’Art Ensemble of Chicago, l’etichetta bavarese ha infatti cominciato ad includere, nel suo catalogo, alla fine degli anni ’70, la composizione contemporanea.

La qualità degli album ECM si manifesta a tutti i livelli, dando risalto alle abilità musicali ma senza sottovalutare gli aspetti della produzione, del suono e della grafica. Tutto ciò è stato riconosciuto negli anni tramite i premi che l’etichetta ha ricevuto. Il background di Manfred Eicher, come musicista attivo sia in ambito classico che jazz, gli permette di intendere e interpretare i generi musicali attraverso una visione più ampia, tale da venir accreditato come il produttore adatto a dare, da un lato, “forma” alla musica improvvisata e dall’altro un’idea di flessibilità “improvvisativa” alle registrazioni di musica contemporanea.

I registi svizzeri Norbert Wiedmer e Peter Guyer hanno seguito per cinque anni Manfred Eicher durante le sessioni di registrazioni in tutto il mondo: il documentario che ne è scaturito, “Sounds and Silence”, è stato presentato al Festival di Locarno e in altri festival.

In un’ora e mezza sfilano musicisti e paesaggi di diverse parti del mondo: solo un piccolo assaggio della incredibile quantità di artisti che incidono per l’etichetta di Eicher.

Ci si sofferma su Arvo Pärt, Eleni Karaindrou, Dino Saluzzi, Anouar Brahem, Gianluigi Trovesi, Marilyn Mazur, Nik Bärtsch, Kim Kashkashian e Jan Garbarek. La prima sensazione che colpisce è la qualità audio e video del film:complici le musiche di Arvo Pärt, il primo personaggio ad essere presentato, e l’apertura è mozzafiato.

I dubbi che prima della visione erano prevedibili, un ritratto pomposo e agiografico del produttore, si stemperano abbastanza velocemente: come nei dischi, la preminenza è data alla musica e ai rapporti umani con i musicisti. Tutti gli altri musicisti che compaiono nel film lasciano una traccia.

La proiezione è prevista per martedì 12 marzo alle ore 20.30 presso i locali del Teatro Comunale di Rovito. Introduce Amedeo Furfaro.

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com