Cultura&Spettacolo

Successo per la “Mandragolacarpazica” al Teatro Grandinetti di Lamezia

DSC_1471_ridimensionareLAMEZIA TERME (CZ) – Grande consenso di pubblico e critica per la “Mandragolacarpazica”, rivisitazione della “Mandragola” di Niccolò Machiavelli in chiave partenopea messa in scena dal bravissimo Rosario Giglio nell’ambito della quinta edizione della rassegna teatrale “Vacantiandu – Città di Lamezia Terme ” diretta da Nicola Morelli, Walter Vasta e Sarà Palumbo. Mattatore della serata, artista di grandissima qualità, l’attore e regista Giglio ha saputo intrattenere il pubblico per due ore, senza cali di ritmo o pause di stanchezza, accompagnato da altrettanti bravissimi artisti. Uno spettacolo d’avanguardia, con una scenografia essenziale, praticamente inesistente, che ha saputo divertire il pubblico, il cui punto di forza sta proprio nella caratterizzazione comica degli attori, che sono riusciti, senza sosta, a mantenere alto il coinvolgimento del pubblico. DSC_1604_ridimensionare Partendo dal testo di Machiavelli, Rosario Giglio e Franco Cossu hanno partorito una Mandragola che non parla fiorentino ma napoletano, anche se a tratti lo si è mescolato con francese, sardo e barese. In scena pozioni magiche, intrighi amorosi e desideri nascosti per raccontare una storia universale: l’uomo per ottenere ciò che vuole è pronto a utilizzare biechi espedienti, conservando però intatta la capacità di giustificarsi dei misfatti compiuti.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com