Cultura&Spettacolo

Teatro, Enzo Cordasco tra i finalisti del Premio internazionale Salvatore Quasimodo

FRANCAVILLA MARITTIMA (CS) – Il poeta, scrittore e dramaturgo Enzo Cordasco, di Francavilla Marittima (CS) che vive e opera a Perugia, oltre che in numerose regioni italiane e all’estero, è tra i 4 finalisti della sezione Teatro (testo teatrale di autore contemporaneo ) della seconda edizione del Premio Internazionale Salvatore Quasimodo, a cura di Aletti editore, con il testo teatrale edito da Era Nuova edizioni di Perugia “Anime di fuoco. Piero e Ada Gobetti. Una storia italiana e ‘Il giovane sovversivo: Gastone Sozzi nella camera di tortura fascista di Perugia”. Un esempio di Teatro Civile, la vita e il dialogo umano e politico di quattro anime antifasciste che hanno combattuto per le Idee di libertà. Narra la storia e il dialogo politico ed umano di Piero e Ada Gobetti Prospero, lui fautore della Rivoluzione Liberale e percosso dai fascisti andò esule a Parigi dove si spense giovanissimo, a 25 anni, nel febbraio del 1926. Ada Prospero Gobetti continuò la sua lotta facendosi partigiana, militante nel Partiuto d’Azione, nei suoi studi di pedagogia e nella sua militanza politica come deputata in Parlamento subito dopo la guerra. Un testo teatrale che vuole avvicinare i lettori e gli spettatori, soprattutto i giovani e le donne, a conoscere la storia recente di gente che ha dato la vita per la nostra libertà.

Tutti i finalisti saranno chiamati alla cerimonia di premiazione fra qualche mese – data ancora da stabilire – per la formazione della classifica. In giuria Alessandro Quasimodo, figlio del grande poeta ed egli stesso artista e regista di teatro.

In tutto questo anno 2017 Cordasco sarà impegnato con progetti su Marguerite Yourcenar nel Trentennale della morte della scrittrice francese e alcuni progetti yourcenariani li presenterà nel periodo pasquale e nell’estate prossima nel suo territorio di origine, la Sibaritide e l’Alto Jonio calabrese, in primis Francavilla Marittima

Anna Maria Schifino

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top