Cultura&Spettacolo

Tornare@Itaca con il MAM

COSENZA  –

L’VIII edizione della mostra Tornare@Itaca, attualmente ospitata al Museo delle arti e dei mestieri della Provincia, è dedicata quest’anno a Friuli Venezia Giulia e Calabria.

Sessanta opere di artisti calabresi e provenienti da altre regioni d’Italia che hanno incentrato la loro ricerca sull’uso dei materiali: i tessuti (Loretta Cappanera, Ivana Margherita Cerisara, Tino Lia, Amalia Cangiano); i cordami (Silvia Cibaldi), la cartapesta (Daniela Barzaghi), l’argilla e gli oggetti ritrovati (Salvatore Pepe, Armanda Verdirame, Nicoletta Veronesi), il legno (Antonio Pujia Veneziano, Luigi Negro Barquez, Carlo Vidoni e altri), il ferro intrecciato (Anna Santinello), la carta e le sue diverse lavorazioni (Teo De Palma, Max Bottino, Anna Lombardi e altri), la plastica.

La mostra rientra, pertanto, nelle finalità del Museo delle Arti e dei Mestieri della Provincia di Cosenza che, attraverso manifestazioni espositive, indagini storiografiche e incontri laboratorali sull’artigianato artistico calabrese, riflette proprio sulla presenza di queste risorse naturali sul territorio, sulla loro estrazione e sulle specifiche lavorazioni artigiane che da tali materiali sono scaturite nel corso dei secoli. Il MAM, infatti, nel recupero delle origini di ciascuna voce dell’artigianato artistico esprime l’ampiezza e la stratificazione culturale e storica del territorio cosentino favorendo il dialogo trasversale delle fonti (archeologiche, storico-artistiche, documentarie, artigianali) ma, soprattutto, mostrando ai cittadini le proprie ricchezze e i massimi risvolti dell’arte contemporanea e delle sue sperimentazioni materiche.

Sabato 24 gennaio è previsto un evento, a corredo della mostra che avrà inizio alle ore 17. Mimma Pasqua, curatrice della mostra (insieme a Maria Rosa Pividori) guiderà i visitatori nella scoperta delle opere e delle sezioni video e poesia, mentre le musiche dal Friuli Venezia Giulia (Valerio Vedo) e dalla Calabria (Antonello Allegro e Francesco Altomare) allieteranno i presenti in un felice connubio multisensoriale. La mostra, difatti, sarà proprio per questo tappa del percorso condotto dal Comune di Cosenza, denominato Marcia dei Cinque Sensi.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com