Imprese

La startup Calbatt tra i 100 campioni della filiera elettrica Italiana alla COP 21 di Parigi

www.technest.it

www.technest.it

RENDE(CS)-C’è anche CalBatt nel report ‘100 Italian Energy Stories che Enel e Symbola hanno preparato in vista di COP 21, la conferenza di Parigi delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.Un report che racconta “cento esperienze eccellenti che abbracciano tutti gli ambiti della filiera e tracciano un percorso tutto italiano verso l’energia sostenibile”, scrivono nella premessa Ermete Realacci e Francesco Starace . Un percorso in cui, continuano Realacci e Starace, “si rendono indispensabili reti intelligenti, che attraverso soluzioni digitali come quelle che raccontiamo, siano in grado di smistare correttamente i flussi di energia, permettendo la piena integrazione delle fonti rinnovabili  nel sistema elettrico. Anche grazie all’utilizzo di sistemi di accumulo: e, anche qui, vantiamo esperienze all’avanguardia.”Tra queste esperienze, si diceva, viene raccontata anche quella di CalBatt, società spin-off dell’Università della Calabria fondata da Gregorio Cappuccino e Francesco Amoroso, che ha sviluppato una tecnologia grazie alla quale è possibile aumentare fino al 15% l’efficienza dei sistemi di accumulo da fonti rinnovabili e di ricarica dei veicoli elettrici, abbattendo i costi in bolletta per gli utenti e facilitando la rapida integrazione delle batterie in una rete elettrica intelligente e ricca di energia pulita.Si tratta dell’ennesimo riconoscimento per CalBatt, già vincitrice del concorso internazionale Enel Lab, nominata tra le prime 10 aziende innovative europee al Munich Cleantech Innovation Award dello scorso Dicembre ed invitata a presentare la propria innovazione ai più importanti eventi internazionali del settore, tra cui Intersolar Europe ed Autorenew a Berlino, a fianco delle più importanti ed affermate realtà industriali del settore.«Siamo molto contenti di questo attestato di stima da parte di Enel e Symbola», commentano Cappuccino e Amoroso, «che conferma ancora una volta il valore di CalBatt e la sua presenza al fianco di aziende che hanno fatto la storia della filiera elettrica italiana. Per noi», proseguono i fondatori della società spin-off dell’Unical, «è motivo di orgoglio vedere come una società e le tecnologie che ha sviluppato, nate in un’università calabrese, si affermino oggi come esempio di best practice a livello internazionale.  Non può che essere uno stimolo ulteriore», concludono, «per proseguire con entusiasmo e determinazione nel nostro percorso, che ci vedrà impegnati presto in una serie di nuove, importanti iniziative con i nostri partner commerciali, in modo da essere ancora più presenti, e ancora da protagonisti, sul mercato dell’energy storage e della mobilità elettrica».

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com