Calcio

ECCELLENZA, Poker Acri alla Silana, pareggiano Rende e Guardavalle

1^ Giornata Ritorno, Girone unico calabrese:

Acri – Silana  4 – 0

ACRI (4-4-2): Di  Iuri; Fiore, Carbonaro, Scarlato, Luzzi; Maio (20’ st S. Sposato), Levato, Ferraro G., Riolo (8’ st Ferraro V.); Longo, Manfredi (27’ st Covello). A disposizione: Marchese, Piro, Campanaro, Sesti. All: M. Colle

SILANA (4-4-1-1): Lamberti; Miceli (15’ st Cesario), Basile, Serra, Iaquinta L.; Talarico, Spadafora (1’ st Iaquinta Luca), Ribecco, Mazzei; Nicoletti; Ismail (1’ st Catani). A disposizione: Fratto, Mancina, Di Falco, Lo Feudo. All: Secreti.

Marcatori: 14’ pt G. Ferraro, 39’ pt Manfredi, 44’ pt Riolo, 45’ st S. Sposato.

Arbitro: Mazzarella di Benevento

Assistenti: Cocumo e Terenzio di Cosenza

Ammoniti: Fiore (A) e Catani (S)

Recuperi: 2’ p.t., 1′ s.t.

NOTE: 350 circa i tifosi acresi in tribuna e una ventina quelli della Silana. 

CRONACA – Vittoria convincente quella ottenuta oggi dall’Acri di mister Colle ai danni di una Silana davvero poco incisiva e concreta. Tre punti importanti che scacciano via i malumori che si erano insidiati nell’ambiente rossonero dopo le sconfitte contro Rende e Roccella.

La gara si apre con un paio di occasioni in avanti da una parte e dall’altra (ci prova prima Longo per l’Acri, poi Mazzei e Basile per la Silana) per poi dare spazio al monologo rossonero. Al 14’ su cross dalla destra, il giovanissimo acrese Giammaria Ferraro vince un rimpallo, scavalca il portiere avversario e sblocca il risultato per la squadra di casa. Nei minuti successivi si fa vedere in gran spolvero il rientrante Alessandro Riolo: prima centra la traversa su calcio di punizione per fallo su Maio, poi sfiora di poco l’incrocio dei pali, sempre su punizione.

L'esultanza di Manfredi e compagni dopo il gol

Al 39’e dopo un bel fraseggio Maio – Levato – Maio – Longo, il giovane Pierflavio Manfredi segna il raddoppio per l’Acri e il suo primo gol stagionale. Prima di chiudere il primo tempo c’è spazio anche per la marcatura di Riolo che stavolta su calcio di punizione, al terzo tentativo, trova la porta; Bellissima la realizzazione: tiro centrato, barriera scavalcata, portiere sorpreso.

Anche la ripresa è inevitabilmente sotto il segno dell’Acri, con i giocatori di casa che controllano il campo e fanno proprio il possesso palla e gli ospiti, chiusi nella propria metà campo a cercare di difendersi alla meno peggio (se si esclude un bel tiro da fuori area di Ribecco). Al 25’ Catani atterra Longo in area: l’arbitro assegna un calcio di rigore all’attaccante acrese che però sbaglia la realizzazione: tiro debole e centrato, facile la parata per Lamberti. Al 90’ arriva poi il gol di Stefano Sposato su cross proprio di Longo.

La punizione vincente di Riolo

Partita quindi pressoché a senso unico, quella che si è giocata oggi al Comunale “P. Castrovillari”. In virtù dei pareggi ofierni di REnde e Gurdavalle, per l’Acri ora la zona play off è di nuovo a portata di mano (e forse non solo quella) e il panettone sarà più buono. Rimandata al nuovo anno la Silana.

LE ALTRE GARE DEL TURNO ODIERNO:

Bocale – Rende  1 – 1

Brancaleone – Guardavalle  0 – 0

Castrovillari – Catona  1 – 1

I. Capo Rizzuto – Roccella  0 – 0

N. Gioiese – San Lucido  3 – 1

Paolana – Soverato  1 – 3

Sersale – Siderno  3 – 0

CLASSIFICA: N. GIOIESE 41, RENDE 34, GUARDAVELLE 30, ACRI 29, ROCCELLA 26, PAOLANA 24, SOVERATO 22, SERSALE, I. CAPO RIZZ. E BOCALE 21, CATONA E CASTROVILLARI 18, SILANA 14, SAN LUCIDO 11, BRANCALEONE E SIDERNO 7.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top