Chiave dal Basso

La Sila Suona Bee: Musica e Natura per valorizzare il nostro Territorio

la sila suona beeCOSENZA – Valorizzazione del territorio, promozione del turismo e tanta buona musica: queste sono solo alcune delle parole chiave che caratterizzano “La Sila Suona Bee”, manifestazione presentata ieri mattina presso la sede dell’Arsac di Cosenza.
La conferenza, moderata dall’addetto stampa Ester Apa, ha introdotto il pubblico di giornalisti e appassionati nel mondo de “La Sila Suona Bee”, raccontando il fenomeno culturale d’avanguardia che il nostro territorio si prepara ad ospitare.

Gli eventi, tre in tutto, porteranno in Calabria musicisti di fama nazionale e internazionale che hanno contribuito, nell’arco della loro esperienza artistica, all’eco-sostenibilità e a progetti volti a valorizzare il territorio: Paola Turci, Manu Chao e Alessandro Mannarino.

Il primo dei concerti verrà allestito su Monte Cocuzzo (Mendicino) giorno 12 Luglio dove Paola Turci si esibirà in un concerto gratuito con lo sfondo del tramonto sul mare di cui gode la location.

conferenza la sila suona bee

ph. Sonia Miceli

Il 25 Luglio ci sarà il secondo appuntamento che ospiterà l’artista forse più atteso, Manu Chao, musicista di indiscusso valore internazionale, nella suggestiva cornice di località Molarotta  (Camigliatello Silano). Il concerto sarà aperto da alcune band locali di ottimo spessore artistico.

L’ultimo evento è previsto per il 13 Settembre con “si va con l’ovovia”. Alessandro Mannarino, cantautore romano, si esibirà sulla vetta del monte Curcio per concludere il proprio tour estivo “Corde 2015”.

A contorno di questo straordinario evento ci sarà una gran cura di tutti i dettagli per rendere l’esperienza piacevole a 360°. Verrà allestita un’area dedicata al food e al relax e tanti servizi per le famiglie. Nel dietro le quinte de “La Sila Suona Bee” c’è l’impegno di Giampaolo Calabrese, che ha ideato l’evento assieme ad Archimedia, Sila Autentica, dell’Arsac, del sindaco di Spezzano della Sila dott. Tiziano Giuseppe Gigli, il sindaco di Mendicino ing. Antonio Palermo, Piano B e tutto il resto dello staff che sta dando il proprio forte contributo nella realizzazione di un evento senza precedenti e che richiede una dedizione non indifferente.

Tutti gli appuntamenti saranno svolti secondo il rispetto per la natura: i concerti saranno in chiave acustica e svolti in orari diurni, gli impianti sono stati scelti nel rispetto delle esigenze naturalistiche, verranno predisposti servizi di pernottamento e possibilità di trasporto dalle principali città calabresi.

“La Sila Suona Bee” regalerà un’attrattiva di valore alla nostra Calabria, portando in auge fattori culturali e ambientali che vengono spesso dimenticati o sottovalutati. Osare e credere nelle proprie radici può far realizzare idee grandiose.

Miriam Caruso

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com