In Evidenza

Mintom, a dieci anni dalla morte.

Tommaso Minniti, in arte Mintom, nasce nel 1926 a Reggio Calabria. Figura complessa di pittore, grafico e poeta, Mintom docente di Educazione Artistica e Materie Pittoriche, da giovane ha frequentato il Liceo Scientifico non potendo tuttavia completare gli studi a causa della guerra che lo spinse, come avvenne per molti dei suoi concittadini, ad emigrare al Nord. Finita la guerra lavorò nei cantieri navali di Pietra Ligure come disegnatore e dopo una serie di viaggi in Svizzera, Milano e Roma fece finalmente rientro a Reggio dove riprese e completò gli studi presso l’Istituto d’Arte Frangipane. Diplomatosi, frequentò poi l’Accademia di Belle Arti conseguendo il diploma con lode in Pittura. All’osservatore attento che si accosti alla sua opera egli si presenta, sia che si tratti dell’arte figurativa che dell’arte della parola, nella ricchezza della sua tavolozza variata per temi e tecniche a dimostrare la sua inesauribile voglia di ricerca, il suo desiderio di battere sempre nuove strade e di non essere mai eguale a se stesso. Autore di ritratti, nature morte, paesaggi, nudi femminili, artista del sacro, pittore di esotismi, maestro di variazioni sul tema della maschera e volto di ascendenza letteraria, pittore capace di cogliere nella serie dell’attesa momenti di vita quotidiana, affronta i temi più diversi con una tecnica sempre diversificata così da sembrare ora impressionista, ora espressionista, ora simbolista, ora naif. L’ecletticismo insito nelle sue opere rende la sua arte e il suo mondo interiore non immediatamente percettibile all’occhio dell’osservatore esterno ma al contempo schiude i significati più profondi della ricchezza di un artista che cerca continuamente se stesso e il modo di esprimere compiutamente la propria anima. Artista, poeta e letterato nella sua luminosa e apprezzata carriera ha ottenuto numerosi riconoscimenti non solo a livello nazionale come il Premio Centauro d’oro nel giugno del 1982 presso Salsomaggiore Terme ed il Premio Colonna d’oro 1982 presso Modena, ma anche internazionali come il riconoscimento ottenuto dall’AIAM (Accademia Internazionale d’Arte Moderna) nel 1989, il Primo Premio Nazionale “Artisti famosi nel mondo” i grandi maestri del XX secolo ed il premio Salvador Dalì, in Spagna nel 1991.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com