Politica

Dopo 42 anni Cosenza pronta a dotarsi di un nuovo Piano Strutturale

comune Cosenza

COSENZA – Presentato ai rappresentanti degli ordini professionali e della sezione cosentina dell’ANCE il nuovo Piano Strutturale Comunale varato da Palazzo dei Bruzi. Lo strumento urbanistico approderà in consiglio comunale il prossimo 26 giugno.  seguendo la buona prassi della cosìddetta urbanistica partecipata, per un coinvolgimento diretto dei professionisti e delle imprese nella discussione sul PSC, prima della definitiva adozione dello strumento urbanistico in Consiglio comunale, fissata nella seduta del prossimo 26 giugno. Nel suo intervento, il sindaco ha elencato i tre punti essenziali su cui si fonda il nuovo PSC: la qualità della vita, la creazione di lavoro ed occupazione, la centralità del progetto. «In Calabria – ha detto Mario Occhiuto – credo che Cosenza sia la prima città capoluogo ad adottare un Piano Strutturale con questa capacità di innovazione del territorio. Negli anni passati abbiamo avuto dei piani che erano di espansione della città con volumi consistenti. Nel Piano vigente abbiamo ancora 4 milioni di metri cubi disponibili da realizzare in questa città, ma non ci sono neanche più gli interessi economici, stante anche il numero di case ancora invendute. Abbiamo puntato molto – ha aggiunto il primo cittadino – su un Piano diverso, per la prima volta di rigenerazione urbana e di riqualificazione degli spazi e di recupero del centro storico. Un Piano che è incentrato soprattutto su due obiettivi: il primo è disegnare una città con dei servizi di qualità. Il secondo obiettivo è quello di creare nuove opportunità occupazionali e di lavoro. Quindi una città con più servizi qualificati e una città più vivibile da un punto di vista della qualità della vita e con più opportunità di lavoro». L’incontro di oggi era stato introdotto dall’Assessore Michelangelo Spataro che non ha nascosto la sua personale soddisfazione per la conclusione di un percorso durato quasi 8 anni e che dota la città di un nuovo strumento urbanistico dopo 42 anni.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com