Politica

Il ministro Lorenzin: «Andrea Gentile l’ho scelto io»

MILANO – La nomina del figlio del sottosegretario Antonio Gentile nel Cda dell’Istituto nazionale tumori di Milano «è una mia scelta e la rivendico: non è prevista la competenza medica per il Cda, perché il compito è quello di controllare gli atti amministrativi e non medici». Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, a margine del convegno sull’industria del farmaco promosso dalla fondazione Astrid. La nomina di Andrea Gentile, ha affermato, «è stata fatta da me ad agosto e notificata in un momento in cui non c’era alcun sospetto. Se il tema è il curriculum di questa persona – ha aggiunto – lui ha i titoli, ed è insieme ad altri in questo Cda». Se invece «il tema è quello che è figlio di un senatore, dico che una persona deve essere giudicata per quello che vale, al di là – ha concluso – dell’essere o meno figlio di un senatore».

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com