Locale

Referendum NoTriv, l’appello di Miceli (M5S): “Diciamo sì alla tutela del mare e a una nuova politica energetica del Paese”

RENDE (Cs) – Domenica i cittadini italiani sono chiamati alle urne per il referendum sulle trivellazioni nel Mar Ionio.
Per l’appuntamento referendario chiara è la posizione del gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle al Comune di Rende che lancia un appello ai cittadini: “domenica 17 aprile andate a votare e votate sì per bloccare le concessioni già attive entro le 12 miglia. E’ un dovere nei confronti del nostro mare ma è anche un forte segnale che inviamo al Governo per imporlo a modificare le sue strategie energetiche obsolete e figlie di accordi lobbistici che niente hanno a che fare con gli interessi dei cittadini.
In questi giorni, insieme agli attivisti del Meetup di Rende, ci siamo impegnati per sensibilizzare la popolazione giovedì scorso al mercato e ieri pomeriggio in giro per le piazze e le strade di Roges. Nonostante il silenzio del Pd (nazionale e regionale, Oliverio solo ieri ha sciolto le riserve) e le sue radicali contraddizioni, a partire dal premier non eletto da nessuno, i cittadini rendesi erano preparati al voto e consapevoli dell’importanza di esprimere questo diritto inalienabile.”

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com