Primo Piano

‘Ndrangheta, rischio tagli Polizia penalizza Calabria

CATANZARO – In una regione, il cui sviluppo è strettamente connesso alla sicurezza e alla legalità, la scelta di razionalizzare dei presidi di Polizia sembra apparire davvero poco adeguata. E l’appello al presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, non tarda ad arrivare da parte del segretario regionale del Coisp, Sindacato indipendente di polizia, Giuseppe Brugnano, in merito ai tagli annunciati di alcuni presidi di polizia.

 “Si tratta – ha spiegato Brugnano – di una razionalizzazione basata su parametri ragionieristici, senza alcuna analisi dei contesti e delle problematiche territoriali, ancora piu’ marcate nella regione della ‘ndrangheta. Ed allora, anche la sola chiusura di un presidio diventerebbe un arretramento in termini di lotta alla criminalita’ organizzata e di tutela del territorio, indebolendo le sedi centrali che dovrebbero sobbarcarsi le attivita’ prima delegate. Per questo ci rivolgiamo al presidente Scopelliti, anche nella sua qualita’ di dirigente nazionale del partito del Ministro Alfano, affinche’ si faccia promotore di ogni forma di iniziativa che possa tutelare i presidi della polizia nella nostra regione. Da parte nostra – conclude il Coisp – siamo pronti a difendere in ogni modo questi avamposti di legalita’”.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top