Primo Piano

Reggio Calabria: emergenza rifiuti

CATANZARO- L’ufficio del Commissario delegato per l’emergenza rifiuti, guidato da Vincenzo Speranza, su richiesta del Commissario Prefettizio del comune di Reggio Calabria, Vincenzo Panico, ha dato il via ad un piano straordinario per superare le criticita’ nel settore della raccolta rifiuti nella citta’ dello stretto”. Lo si apprende da un comunicato. “In particolare – spiega il comunicato – e’ stato dato incarico al gruppo ATI trasportatori di accelerare la raccolta dei rifiuti per un quantitativo giornaliero di 3.000 tonnellate. Lo stesso gruppo Ati, gia’ da alcuni giorni, sta trasportando una quantita’ giornaliera di 150 tonnellate di rifiuti alla discarica di Casignana. Anche in questa circostanza il governatore della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti ha impegnato l’ufficio del commissario per evitare rischi di impatto ambientale e problematiche relative all’igiene pubblica ed alla salute dei cittadini di Reggio Calabria”.

Nel frattempo questa mattina a Reggio Calabria, alcune centinaia di dipendenti del Comune di Reggio e delle società miste sono nuovamente in agitazione. Multiservizi e Leonia sono ferme, assieme agli autisti dell’azienda di trasporti pubblici, Atam ancora a braccia incrociate. Alla commissione straordinaria che è alla guida del Comune i manifestanti chiedono la corresponsione degli stipendi arretrati, che non vengono pagati da circa quattro mesi. I poliziotti in tenuta antisommossa presidiano l’ingresso del Comune mentre è in corso un incontro con il prefetto, Vittorio Piscitelli, al fine anche di scongiurare l’emergenza sanitaria dovuta alla mancata raccolta dei rifiuti solidi urbani. Pomeriggio l’atteso confronto sul pagamento degli stipendi

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com