Musica

Gli Upside Down rilanciano: esce “Bella come Cosenza II”

COSENZA – È un atto secondo quello degli Upside Down, che dopo il remix di “Sei bella come Roma” di Dandy Turner, da loro tramutato in “Bella come Cosenza”, adesso sfornano una nuova hit, completamente inedita ma sempre dedicata alla città dei Bruzi: “Bella come Cosenza II”.

Gli Upside Down sono un collettivo musicale composto da cinque giovani artisti della costa tirrenica cosentina, si dividono tra Amantea e Campora San Giovanni. Kevin (Masa Beibe), Andrea (AT Seven), Luca (Kolte), Alessandro (Dex) e Francesco (Tze), più che un collettivo sono una famiglia, e insieme condividono la loro passione per la musica.

“Bella come Cosenza II” arriva come progetto musicale di Masa Beibe e vede il featuring con ATSeven. Il beat invece è una produzione originale di Dex.

Il brano è già presente su tutte le piattaforme digitali.

Un ritmo fresco e allegro che proprio per il suo beat coinvolgente arriva dritto all’orecchio dell’ascoltatore. «Questo brano vuole trasmettere ai calabresi, e non solo a loro, il nostro attaccamento alle nostre origini. Nonostante Cosenza  non sia una metropoli come altre città italiane citate nel testo, vogliamo far capire che non ha nulla da invidiare a nessun altro posto» dicono i due artisti.

Il video, girato da Divulgazione Productions, mostra le bellezze della città, specialmente del centro storico, spesso attrattiva per molti turisti. 

«Volevamo far vedere ciò che di bello abbiamo a Cosenza, i monumenti più importanti e i luoghi simbolo» dice Masa Beibe. «Ma soprattutto abbiamo voluto mostrare tutto con gli occhi dei ragazzi che ci vivono». Al video infatti (realizzato prima dell’ultimo Dpcm e rispettando tutte le norme di sicurezza anti covid) hanno partecipato tanti ragazzi cosentini che hanno creduto nel progetto musicale dei giovani artisti. «Un ringraziamento – dicono i ragazzi – va a tutte le persone che hanno partecipato al video ed hanno dedicato una parte della loro giornata a noi, a chi ha preso a cuore la nostra musica, a chi ci supporta giorno per giorno senza farci mai sentire soli».

«Noi non abbiamo mai aspirato a qualcosa di grande – dicono – perché sappiamo che fare gli artisti al giorno d’oggi non è facile. Abbiamo preso a cuore questo progetto perché rappresenta una parte del nostro sogno, essere ascoltati da tante persone, specialmente a noi vicine, della nostra comunità». E se qualche mese fa “Bella come Cosenza” aveva riscosso tantissimo successo, ed era arrivata anche all’attenzione del sindaco della città Mario Occhiuto, per “Bella come Cosenza II” l’auspicio è che «vada ancora meglio della prima parte, e che magari ci apra le porte per il mondo musicale dei “grandi”, e che, perché no, diventi l’inno della nostra città».

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com