Rubriche

Rincari sull’Assicurazione Auto 2022: ecco come risparmiare

auto

Il prezzo dell’assicurazione auto, relativo all’anno 2022, è tonato a salire.

Come mai si è verificato ciò?

Il periodo pandemico ha influito sui bilanci del settore dell’assicurazione auto. I vari lockdown, infatti, hanno generato un blocco alla circolazione e quindi un calo dei sinistri, andando a generare degli utili per le varie compagnie. Tuttavia, nel corso di questo 2022 assisteremo ad un cambio di rotta.

Questo è dovuto principalmente al fatto che nel 2021 l’auto è stata considerata il mezzo più sicuro per muoversi, in quanto consente il distanziamento sociale, cosa non sempre garantita invece dai mezzi di trasporto pubblici.

La crescita quindi degli spostamenti auto e moto, ha comportato anche un aumento dei premi assicurativi, sia per quanto riguarda la semplice polizza RC che per le varie garanzie accessorie. Questo è successo perché sono tornati ad aumentare i sinistri: si prevedono rincari di circa 40 euro per ogni auto. Sono infatti quasi 800mila gli automobilisti italiani che hanno visto abbassarsi la propria classe di merito, come conseguenza degli incidenti dichiarati nel 2021.

Nonostante il quadro possa sembrare sconfortante, vi sono diverse soluzioni che si possono adottare per bilanciare le spese.

Vediamo quali.

Come ammortizzare i costi dell’assicurazione

Nonostante i rincari, vi sono diverse opzioni che possono essere applicate per risparmiare sul costo dell’assicurazione auto, ecco qualche esempio:

– Assicurazioni RC Familiari, è una norma introdotta dal Decreto fiscale del 2020 che va ad ampliare il Decreto Bersani.

Ma cosa prevede?

Questa legge (qui maggiori dettagli) permette al proprietario di un veicolo, acquistato nuovo oppure usato, di acquisire la stessa classe di rischio di un mezzo circolante e assicurato già in suo possesso, o di proprietà di un altro convivente del nucleo familiare.

– Valutare le migliori offerte del mercato. Molte volte si resta legati ad una determinata compagnia, più per abitudine che per un reale vantaggio. È bene allora, cercare e confrontare le offerte proposte dalle diverse compagnie assicurative, valutandone non solo i vantaggi in termini di prezzo ma anche le garanzie che tutelano l’assicurato da eventuali rischi.

Pagamenti in un’unica soluzione. Laddove sia possibile, scegliere per un pagamento unico anziché rateizzato, consente di guadagnare sul costo totale. Il pagamento rateizzato infatti, può arrivare a costare il 7% in più di quello annuale.

Formule guida. È importante scegliere bene la formula guida adatta alle proprie esigenze, dato che alcune risultano essere molto più vantaggiose rispetto ad altre. Ad esempio la guida esclusiva prevede dei benefici sui premi assicurativi, solo se però alla guida si trova il conducente indicato al momento della stipulazione della polizza.

Garanzie accessorie. Offrono la possibilità di assicurare non solo i veicoli, ma anche le persone, da danni e dalle condizioni che la sola RCA non copre.

Le principali garanzie accessorie sul mercato sono:

– Furto e incendio
– Kasko
– Tutela Legale
– Atti Vandali
– Polizza Cristalli
– Infortuni conducente
– Assicurazione Eventi Naturali.

È possibile scegliere garanzie tenendo conto di diversi parametri come stile di guida, la frequenza con cui viene utilizzato il mezzo, la città in cui si vive e così via. Aggiungere alcune di queste all’RCA consentirà di risparmiare in caso di sinistri o nel momento in cui dovesse verificarsi uno degli eventi per il quale il mezzo è stato assicurato.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top