Rubriche

Tutto quello che c’è da sapere sui dischi freno

dischi freno

Oggi le nostre auto sono dotate di optional di ultima generazione che consentono una guida non solo sicura ma anche confortevole, visti i vari elementi che ne consentono sia il movimento che la  frenata.

dischi freno

 

Dischi freno BREMBO immagine tratta da tuttoautoricambi.it

Quello di cui parleremo è proprio il sistema frenante, nello specifico i freni che possiamo suddividere tra a tamburo e quelli a disco. Dei primi non si trova più quasi traccia nei nuovi modelli di automobili, ma sono stati utilizzati per molto tempo nelle vetture e nelle moto, visto che erano sia facili da montare che molto economici. È possibile trovare ancora oggi i freni a tamburo montati sugli scooter di bassa cilindrata e in alcune utilitarie delle grandi case automobilistiche.

I freni a disco, invece sono più recenti, i primi sono stati montati per la prima volta di serie su un auto del 1955. Nel corso del tempo, hanno poi finito col sostituire quasi completamente i freni a tamburo.

 

  • Come funzionano i dischi dei freni

Un freno a disco presenta diverse parti che possiamo così raggruppare:

– ruota;

– disco;

– pinze;

– pastiglie.

 

Il disco può essere in acciaio o ghisa, si trova posizionato solitamente all’interno di una ruota, che a sua volta è frenata attraverso un sistema a pinza. Nel corso di una frenata, accade che le pinze spingono sulle pastiglie, che sono a coppia di due e sono composte di un materiale d’attrito che consente la frenata e l’arrestodelle ruote su ambo i lati, e di conseguenza del veicolo.

I freni a disco hanno una capacità di frenata nettamente superiore rispetto ai freni a tamburo, oltre ad una serie di vantaggi come:

– la loro forza di frenata resta quasi immutata evitando il surriscaldamento delle diverse parti;

– si usurano molto meno;

– sono più efficaci sulle strade bagnate.

 

Manutenzione dei freni a disco

È importante effettuare una dovuta manutenzione dei freni, visto che sia le pasticche che i dischi sono soggetti ad usura. Nel momento in cui si consumano la loro efficienza di riduce mettendo così in pericolo pedoni e automobilisti.

 

  • Quando è opportuno cambiare i freni a disco?

Generalmente, l’ideale sarebbe cambiare i dischi ogni 80.000 km, mentre le pastiglie andrebbero cambiate ogni 30.000/40.000 km.

È facile capire quando i freni sono usurati da questi segnali:

  • il pedale del freno non risponde bene;
  • l’auto vibra in fase di rallentamento;
  • i freni emettono un suono simile ad un fischio;
  • il livello dei liquido dei freni diminuisce.

Quando parliamo dischi freno, Brembo è leader sul mercato a livello mondiale per quanto ne riguarda la produzione. Ma non solo dischi freno, anche di pinze ed impianti frenanti completi di equipaggiamento sia per le vetture del mercato americano, europeo e giapponese, ma anche per i modelli più esclusivi e prestigiosi.

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top