Varie

Le nuove dinamiche del mercato immobiliare dopo l’avvento del Coronavirus

L’avvento del Coronavirus ha stravolto le abitudini degli italiani, cambiando profondamente anche alcuni settori trainanti dell’economia, come quello immobiliare.

Nella prima parte della pandemia, complice anche il lockdown, si è registrato un calo piuttosto evidente delle vendite, pari al 21%.

Il dato non sorprende per due motivi: l’impossibilità di recarsi fisicamente sul posto per valutare una casa e l’incertezza economica che frenava ogni trattativa.

Dopo la fine del lockdown però il settore del real estate è ripartito alla grande, dimostrando una grandissima capacità di adattamento e di resilienza.

Naturalmente molte cose sono cambiate, a partire dalla tipologia di domanda degli italiani. Prima c’era una grande richiesta di bilocali, una soluzione più economica ma anche più piccola.

Dopo il lockdown invece i trilocali sono diventati le tipologie di appartamenti più richiesti. Il periodo di quarantena ha imposto alle famiglie di stare chiuse tra le quattro mura domestiche, situazione che ha evidenziato i limiti di spazio delle abitazioni piccole.

In previsione di ulteriori chiusure nei prossimi mesi, eventualità da non escludere in caso di nuove probabili ondate di contagio, gli italiani preferiscono abitare in una casa più grande e spaziosa.

Il comfort è diventato un fattore chiave per le famiglie al momento dell’acquisto di un nuovo appartamento. Sta crescendo anche la domanda per immobili siti nelle periferie delle grandi città, in particolare Verona, Firenze e Milano. Qui i collegamenti tra centro e periferie sono eccellenti, quindi acquistare una casa nell’hinterland conviene, poiché i costi sono più contenuti.

I dati hanno evidenziato un notevole interesse da parte degli acquirenti nei confronti delle case vacanza, che hanno fatto registrare una crescita sorprendente, in relazione agli ultimi anni.

Un altro dato che risalta subito agli occhi è la diminuzione dei tempi d’acquisto. Le trattative nelle grandi città si attestano a 112 giorni, mentre nei capoluoghi di provincia a 149 giorni. Da registrare anche il calo dei prezzi, che invece erano in costante salita dal secondo trimestre del 2017.

Chi desidera acquistare una casa, farebbe quindi bene a sfruttare questa fortunata congiunzione determinata dal Covid-19, trasformato da crisi in opportunità dal settore immobiliare.

Per approfittare delle migliori offerte nella propria città è opportuno rivolgersi ad esperti del settore, tra cui spicca Dove.it, agenzia immobiliare che opera su tutto il territorio italiano. Sul sito è presente un form da compilare per ottenere una stima immobile precisa ed affidabile, così da farsi un’idea sul valore reale di un appartamento.

La valutazione di una casa è particolarmente importante, soprattutto considerando che i prezzi variano sensibilmente in base a determinati fattori, come regione, città o quartiere.

Dove.it agisce come agenzia territoriale e fornisce un valido supporto durante le fasi di ricerca ed acquisto dell’immobile. L’agenzia vanta infatti una rete di agenti su tutto il territorio nazionale, in grado di proporre le offerte più vantaggiose ed economiche nell’area geografica desiderata.

 

Pubbliredazionale

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com