In Evidenza

Rimettiamoci in forma. Istruzioni per l’uso

Cosenza – L’estate è ormai alle porte e dopo gli eccessi, le abbuffate invernali e i peccati di gola troppo spesso concessi e soddisfatti si cerca di ritrovare la linea perduta. La fatidica prova costume si avvicina sempre di più e soprattutto le donne ne sono terrorizzate; la parola mare, in questo periodo di preparazione, suona alle loro orecchie come la colonna sonora del film Lo squalo; la prova bikini incute timore e tutte le donne corrono ai ripari cercando di sanare al più presto gli eccessi della vita invernale, sedentaria e oziosa.

È proprio in questo periodo che palestre e piscine vengono prese d’assalto, tutte vogliono rimettersi in forma in poco tempo con il desiderio di poter sfoggiare un fisicaccio che possa far impallidire anche gli angeli di Vittoria’s Secret.
È un circolo vizioso che si ripete, per l’intero anno l’unica attività che ci si concede è quella di passare dalla tavola al divano e dal divano a letto, nei restanti mesi, invece, si “suda” per buttare giù qualche chilo, attenuare gli inestetismi della cellulite, rassodare pancia, addome e glutei.

Affidiamo dunque la nostra silhouette a Barbara Calfa, istruttrice di nuoto e acquagym.

Dopo le abbuffate invernali si sente l’esigenza di rinvigorire e depurare il corpo. Qual è l’alimentazione giusta da seguire?
Fare una giusta alimentazione è molto importante per la salute e se associata ad uno stile di vita attivo previene moltissime patologie. Il modo più semplice per garantire un’ alimentazione corretta è quello variare il più possibile i cibi in tavola. Non devono mai mancare la frutta e la verdura indispensabili ad ogni pasto, i cereali (pane,pasta,riso) ricchi di carboidrati e fonte indispensabile di energia, il latte ed i suoi derivati necessari per il calcio, il pesce, la carne e le uova ricchi di proteine.

L’estate sta arrivando, la prova costume è il timore di molte donne e, in questo periodo, palestre, piscine e corsi di ballo vengono presi d’assalto. Qual è l’attività fisica più completa ed efficace per ritornare velocemente in forma?
Da premettere che bisognerebbe fare sport tutto l’anno e non solo i 3 mesi prima dell’estate come, in realtà, accade spesso. Oltre ad un’attività fisica completa io consiglio di cercare anche un’attività che piace e che non annoi così da poterla svolgere almeno per 3 volte a settimana. Chi non può iscriversi, o non può frequentare con assiduità i corsi rispettandone gli orari, può optare per un’attività a costo zero ossia una bella passeggiata di 30 minuti per almeno 6 volte a settimana.

Spesso, per disinformazione o poca attenzione, si svolgono attività fisiche che non fanno raggiungere lo scopo desiderato e si rischia di spendere tempo e denaro inutilmente. A chi vuole perdere peso e, nello stesso tempo, rassodare gambe, glutei e addome cosa consigli tra palestra, spinning, nuoto, aerobica e acquagym?
Tutte queste cinque attività bene o male fanno rassodare gambe, addome e glutei. L’unica differenza è che il nuoto e l’acquagym hanno dalla loro parte l’acqua che, con il suo “massaggio” costante, è utile per la circolazione, per eliminare i liquidi in eccesso e per levigare la pelle attenuando così la buccia d’arancia e i vari inestetismi della cellulite.

La nemica di tutte le donne è la cellulite, conosci dei rimedi naturali ed economici per attenuarla?
Bisognerebbe mangiare con poco sale, bere molta acqua e fare un’attività sportiva adeguata al proprio fisico.

Chi ha subito dei traumi alle articolazioni quale sport può praticare senza correre il rischio di compromettere nuovamente il proprio stato fisico?
Lo sport più adeguato è il nuoto, viene infatti consigliato da molti medici perchè ogni singolo movimento viene effettuato senza carico e con l’aiuto dell’acqua. L’acqua, infatti, alleggerisce il peso corporeo salvaguardando così articolazioni e colonna vertebrale.

Potresti dare alle lettrici e ai lettori dei consigli per mantenere, anche in seguito alla chiusura estiva di palestre e piscine, il peso raggiunto?
Una sana alimentazione, fare lunghe passeggiate e dedicarsi ad attività all’aria aperta.

Annabella Muraca

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top