Società&Partecipazione

Morano Calabro (Cs): Federico Rosito, Sindaco dei Ragazzi

20150518_112932Federico Rosito, della lista “I Mitici della II A”, è stato proclamato Sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi. La cerimonia si è tenuta lunedì 18 maggio, presso l’auditorium di Morano Calabro, alla presenza del primo cittadino Nicolò De Bartolo, dell’assessore alla Pubblica Istruzione, Sonia Forte, il dirigente scolastico, Walter Bellizzi, la prof. Angela Renda. Ma in sala, a far da cornice ai nove eletti, tutti gli studenti della Primaria e della Secondaria della locale agenzia formativa, i docenti e molti emozionatissimi genitori. Sì, perché l’introduzione dell’assessore Forte ha subito fatto vibrare le corde del sentimento, sottolineando l’eccezionale valenza didattica legata all’iniziativa. «Sostenuta – ha detto – sin dagli albori dal nostro Esecutivo». L’idea, mutuata da precedenti esperienze positive, purtroppo interrotte con il passar del tempo, oggi «opportunamente rilanciata», era stata «inserita nel programma amministrativo di Insieme per Morano, ed oggi – ha ricordato la Forte – trova la sua piena realizzazione». Parole di elogio sono state spese dal membro del governo moranese per il Sindaco De Bartolo, «per la fiducia e la stima accordata», per la «referente del progetto, la prof. Angela Renda, per il preside Walter Bellizzi, per i genitori che hanno validamente collaborato, per Rocco Ingianna, componente del C.I., che ha seguito il percorso in tutti gli stadi, fianco a fianco con gli amministratori, per gli alunni, che – ha osservato l’assessore alla P.I. – hanno accolto con entusiasmo l’idea, approcciando il voto con grande responsabilità, prova ne è l’assenza di schede invalidate». Breve ma intenso l’intervento del capo d’Istituto. E’ fondamentale – è la sintesi del ragionamento del prof. Bellizzi – educare alla rappresentanza democratica; più si innalza il livello della coscienza politica di un popolo più si potrà animare il concetto di autonomia. La prof. Angela Renda, nel ripercorrere succintamente la storia del CCR e nel rimarcarne il «grande esercizio di partecipazione che in esso si cela e compiutamente si svela nel momento in cui i baby consiglieri cominceranno a riunirsi», si è intrattenuta sui «presupposti educativi che hanno innervato il progetto in tutte le sue fasi». Sia la Renda, sia il dirigente Bellizzi, hanno apprezzato e più volte ringraziato l’Amministrazione comunale per il «proficuo cammino svolto in perfetta sinergia». Guadagnato il proscenio e chiamati i neoconsiglieri ad occupare gli scranni per l’insediamento ufficiale, è toccato al sindaco De Bartolo, soffermarsi su taluni aspetti del “Pianeta giovani” e, nella fattispecie, studentesco. Fattori che attengono strettamente al processo di crescita e all’acquisizione di «conoscenze che devono però tradursi in atti quotidiani. Mai slegati dal processo di apprendimento. Saperi che anzi – ha affermato il Sindaco – concorrano alla crescita di una reale coscienza critica». «Conscio delle difficoltà insite nella figura del Padre nella società odierna», il Sindaco ha chiesto ai docenti «reciproca comprensione» e ai ragazzi di «non imporre mai con prepotenza il proprio pensiero; evitando di ledere la libertà dell’altro con atteggiamenti di prevaricazione; prestando invece attenzione al bisogno dei fratelli, aiutandosi vicendevolmente». Ha con decisione raccomandato di «non sporcare i muri e le aree cittadine, perché poi – ha chiosato – qualcuno dovrà ripulire a spese di tutti; di non cedere mai a lusinghe pericolose». Accorato l’appello affinché «discipline come l’Educazione Civica, tornino ad avere un ruolo centrale nella Scuola. Anche da parte del primo cittadino moranese la gratitudine all’istituzione scolastica, al Preside Bellizzi, alla Referente di progetto Renda, e all’assessore Forte per l’ottimo lavoro svolto». Passiamo ai componenti il CCR. Sindaco: Federico Rosito (nella foto l’apposizione della fusciacca tricolore). I Consiglieri: Giuseppe Laitano (già indicato Vicesindaco), Sara Lo Giudice, Francesco Rosito, Doriana Rosito (nominata Segretaria), Francesco Piluso, Ferdinando Pio Agresti, Chiara Di Lorenzo, Sara De Franco. Ognuno di essi ha presentato il programma da portare a compimento nel mandato, il cui termine è fissato per il mese di ottobre 2016. Dimostrando di avere chiaro in mente il tragitto da seguire. Il buon funzionamento della palestra, il sostegno alle “matricole”, l’impegno a tutelare l’ambiente ecc. sono solo alcuni dei propostiti espressi. «Nella convinzione – le parole di congedo di De Bartolo – che esca forte da questa platea, in un giorno bello e significativo per la nostra comunità, un messaggio di speranza e fiducia. Perché insieme possiamo farcela».

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com