Calcio

1^ Divisione/ Catanzaro sconfitto dall’Avellino, ma al Ceravolo è festa-salvezza!

Prima divisione girone B di Lega Pro, 29^ Giornata

Catanzaro – Avellino  0 – 1

Rete: 76′ Zigoni (Av)

CATANZARO: Pisseri, Narducci, Sirignano, Bacchetti; Sabatino, Benedetti, Quadri, Ronaldo, Fiore; Russotto (10′ st Fioretti) Masini. In panchina: Faraon, Conti, Papasidero, Ulloa, De Risio, Carboni. AllenatoreD’Adderio

AVELLINO: Di Masi, Zappacosta, Izzo, Pezzella; D’Angelo, Arini, Fabbro, Millesi; De Angelis, Biancolino, Herrera. In panchina: Orlandi, Bittante, Angiulli, Catania, Zigoni, Bariti, Castaldo. Allenatore: Rastelli

Arbitro: Ghersini di Genova

Note: Pubblico caloroso da entrambe le parti; Spettatori circa 4000, di cui 750 di fede biancoverde

Arriva la salvezza matematica per i giallorossi di D’adderio. La vittoria dell’Avellino, che consegna ai campani la promozione in Serie B, non guasta la domenica del Catanzaro che con una giornata d’anticipo ottiene la matematica salvezza grazie alle sconfitte di Prato e Viareggio.

LA PARTITA – Dopo un avvio di primo tempo equilibrato, dopo la mezz’ora gli ospiti vanno vicini al vantaggio con Biancolino in più di un’occasione. Dal versante opposto invece occasione da rete per il Catanzaro con Masini che si vede respingere un’ottima palla da De Masi. Al 43′ poi  clamorosa palla gol anche per Russotto che spreca malamente a chiudere un primo tempo aperto che si spegne però a centrocampo, dopo che l’Avellino era andata vicinissimo alla rete per un’uscita infelice di Pisseri, allontana Sirignano.

Nella ripresa ospiti nettamente meglio, più volte insidiosi con Biancolino. Il Catanzaro, forse rilassato dalle notizie dei risultati provenienti dagli altri campi (Perugia e Barletta avanti su Prato e Viareggio) concede gioco agli avversari che passano in vantaggio al al 76′ grazie a Zigoni, lesto a trasformare in rete un cross di D’Angelo. Tifoseria ospite in delirio. Nei minuti finali il sole battente di inizio gara lascia spazio a una fitta pioggia a “bagnare” al fischio finale la doppia festa al Ceravolo: nonostante la sconfitta i giallorossi sono salvi (il Perugia batte il Prato 3-0) e l’Avellino è promosso in serie B.

Andreina Morrone

(foto di Francesco Gioffrè)

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top