Altri Sport

120 anni di bocce. A Roma le celebrazoni di uno sport diffusissimo in Calabria

Giunio De Sanctis

ROMA – La Federazione Italiana Bocce compie 120 anni. Una disciplina sportiva, quella delle bocce, che anche in Calabria vanta una storica tradizione e tantissime società tesserate.

Le celebrazioni a Roma

Il calendario degli eventi legati alle celebrazioni della ricorrenza viene presentato martedì 22 maggio alle ore 11, presso il Salone d’Onore del Coni, alla presenza del Presidente della Federazione Italiana Bocce Marco Giunio De Sanctis, del Presidente del Comitato Nazionale Olimpico Giovanni Malagò, del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli e del Sottosegretario al Pontificio Consiglio Della Cultura Monsignor Melchor Sanchez.

Sport paralimpico da Tokio 2020

I festeggiamenti per i 120 anni della FIB prevedono una serie di manifestazioni a carattere promozionale ed istituzionale, con l’obiettivo di diffondere e comunicare i valori del movimento boccistico, quali la capacità d’inclusione, socializzazione e solidarietà, nonché l’accessibilità della pratica sportiva a tutti, come testimonia il grande successo della Boccia Paralimpica, una disciplina fortemente sostenuta dal nuovo corso federale inserita nel programma dei Giochi Paralimpici di Tokio 2020.

Programma

Il primo appuntamento è fissato per il 30 maggio, a Roma, presso i viali di Castel Sant’Angelo, dopo l’Udienza Pubblica con il Santo Padre, in cui una delegazione di dirigenti, atleti e tecnici sarà accolta da Papa Francesco per rendergli omaggio, ricevere la sua benedizione e ascoltare la parola del Pontefice sui valori dello sport quale veicolo di pace e solidarietà. Sempre il 30 maggio, presso la Sala Apollo di Castel Sant’Angelo, verrà presentato nel pomeriggio un volume dedicato ai 120 anni della FIB, che ripercorre la storia di una delle federazioni sportive più antiche d’Italia, con particolare attenzione al 2017, anno di cambiamento e rinnovamento, una straordinaria opportunità per tutti i partecipanti per coniugare sport e cultura.

Insieme, uniti, con un occhio attento al futuro per una federazione moderna dal cuore antico!

I successivi appuntamenti saranno il primo giugno a Norcia, in piazza San Benedetto, il 4 giugno a Torino in piazza Castello, il 5 giugno al Porto Antico di Genova, il 7 giugno a Salerno in piazza della Concordia con la prestigiosa conclusione a Macerata, dall’8 al 10 giugno, giorni in cui si svolgeranno i
Campionati Italiani Assoluti specialità Raffa. In queste cinque piazze sarà allestita una vera e propria palestra all’aperto dedicata interamente alla dimostrazione delle discipline della specialità dello sport delle bocce (Raffa, Volo, Petanque, Boccia Paralimpica, Bocce per disabili e Beach Bocce) con il coinvolgimento delle scolaresche presenti sul territorio, giornate intrise di cultura, arte e sport. 

Impossibile non sottolineare la grande funzione socialedel gioco delle bocce. Le bocciofile, così come gli oratori, da sempre costituiscono centri e luoghi di  incontro, dove le persone trovano rifugio, aiuto, sorriso, benessere, svago e solidarietà (in foto il presidente federale De Sanctis).

Francesco Farina

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top