Calcio

Allo Scida finisce 1 a 1 contro il Brescia, ma la corsa del Crotone non si arresta: ancora capolista

12178995_1103958612949789_419574101_n Nell’anticipo della decima giornata, la capolista Crotone incontra il Brescia sul campo di casa. Ad accogliere i calciatori rossoblù, dopo la vittoria sull’Ascoli di sabato, uno stadio colmo di tifosi entusiasti della squadra e del suo gioco che la rende la prima della classe. Il Brescia non è un avversario semplice: non perde da sei giornate e non ha alcuna intenzione di interrompere la striscia di risultati positivi. Il vantaggio della formazione di casa, infatti, arriva solo al 44′ con Ricci che recupera un pallone respinto da Minelli sul tiro di Torromino. Quando mancano tre minuti dalla fine del match, Abate sigla il pareggio. Allo Scida finisce 1 a 1 dopo novantaquattro minuti di gioco. Il Crotone sale a quota 21 e comanda ancora la classifica di Serie B, mentre il Brescia raggiunge quota 14. Pareggio a reti inviolate per il Cagliari a Perugia.

Il tecnico rossoblù non cambia idea; il 3-4-3 è lo schema di gioco per eccellenza del Crotone e Juric lo conferma anche stavolta: in difesa gioca del primo minuto Cremonesi al posto di Yao che resta in panchina per un lieve dolore al ginocchio; l’attacco rimane invariato rispetto alla partita contro l’Ascoli (Ricci, Budimir, Torromino). Il Brescia scende in campo con un 4-2-1-3, modificato nel corso della partita.

La partita inizia ed è il Crotone a battere palla. Il primo tiro del match arriva al 7′ a opera di Torromino che dal limite dell’area impegna Minelli. Le squadre si studiano e nessuna delle due vuole concedere terreno all’avversaria. Il pressing è soffocante da entrambe le parti e le squadre non riescono ad allungarsi fino al minuto 22′ quando Ricci si rende pericoloso con un sinistro a giro che si spegne sul fondo. La partita rimane bloccata sullo 0 a 0. Finalmente al 43′ arriva il gol del vantaggio per i calabresi: da fuori area arriva la conclusione scarsa di Torromino che Minelli respinge in malo modo; sulla palla arriva quindi Ricci che mette la palla in rete. Crotone 1 Brescia 0. Il primo tempo si conclude senza recupero.

Nella seconda frazione di gioco è il Brescia che batte palla e parte in contropiede con Embalo che arriva nell’area di rigore avversaria, Geijo conclude, ma Zampano chiude. La reazione del Crotone non si fa attendere: al 49′ è sempre Ricci che ruba palla a Coly e fa partire un gran sinistr12179427_1103958479616469_1551078865_no che termina alto sulla traversa. Al 55′ arriva la prima sostituzione per le rondinelle: dentro Caracciolo, fuori Morosini. Il modulo dei bresciani diventa una sorta di 4-4-2 in fase difensiva e un 4-3-3 in fase offensiva. I pitagorici sfiorano più volte il gol del raddoppio che sembra arrivare al 67′: Torromino dal limite colpisce il palo alla destra di Minelli, sfiorando la seconda reta. Dopo ventisette minuti dall’inizio della ripresa è il Brescia che diventa pericoloso: al 72′ H’Maidat colpisce il secondo palo. Il pareggio inaspettato arriva a tre minuti dalla fine: a segnarlo è Abate che nella mischia raccoglie palla e calcia in rete. L’autore del pareggio bresciano è nato a Crotone per un caso fortuito: la famiglia si trovava infatti nella città calabrese dove il padre lavorava. Dopo 4′ di recupero finisce il match. Crotone-Brescia 1 a 1.

È stato forse il confronto più interessante della decima giornata di campionato. Entrambe le squadre hanno un organico giovane e competente. Il Club crotonese ha perso una sola volta dall’inizio della stagione e consegue risultati positivi dalla seconda giornata, con la porta di Cordaz che resta inviolata per ben 512′ di gioco, fino alla sfida con i bianco azzurri di questa serata. Il Brescia è in serie positiva da sei giornate. E le strisce positive di entrambe le squadre non si sono interrotte neanche dopo questa partita.

TABELLINO

CROTONE: Cordaz; Cremonesi (80′ Yao), Claiton, Ferrari; Zampano, Capezzi, Salzano, Martella; Ricci (87′ Balasa), Budimir (59′ Tounkara), Torromino. A disp: Festa, Modesto, Paro, Barberis, Stoian, De Giorgio. All. Juric

BRESCIA: Minelli; Venuti, Caracciolo Ant., Somma, Coly, H’Maidat, Mazzitelli (85′ Abate), Kupisz, Morosini (55′ Caracciolo And.), Embalo (67′ Rosso), Geijo. A disp: Arcari, Lancini, Camilleri, Martinelli, Castellini, Marsura. All. Boscaglia.

Marcatori: 43′ Ricci (C), 87′ Abate (B)
Ammoniti: Mazzitelli (B), Budimir (C), Zampano (C), Salzano (C), Cremonesi (C)
Angoli: 5-4

Arbitro: Serra di Torino
Assistenti: De Meo di Foggia e Muto di Torre Annunziata
Quarto uomo: Amoroso di Paola

Spettatori: 6811

di Patrizia Palermo

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top