Calcio

Catanzaro al secondo posto: Viterbese sconfitta 0-2

VITERBESE – CATANZARO 0-2

VITERBESE (4-3-3): Daga; Baschirotto, Mbendè, Camilleri, Urso (dal 30’ st Falbo); Salandria (dal 21’ st Bensaja), Besea (dal 31’st Rossi), Adopo; Tassi (dal 14’ st Simonelli), Murilo, Tounkara
A disposizione: Bisogno, Bianchi, Simonelli, Ricci, De Santis, Sibilia, Zanon, Menghi, Porru
Allenatore: A. Maurizi

CATANZARO (3-5-2): Di Gennaro; Fazio, Martinelli, Gatti; Pierno, Verna (dal 29’ pt Risolo), Baldassin, Di Massimo(dal 34’ st Parlati), Porcino(dal 28’ pt Garufo) ; Carlini, Curiale (dal 1’ st Evacuo)
A disposizione: Mittica, Branduani, Jefferson, Molinaro, Riccardi, Grillo
Allenatore: A. Calabro

ARBITRO: Sig. Francesco Carrione di Castellamare di Stabia

NOTE: Ammoniti: 22’ pt Pierno (C), 23’ pt Urso (V), 37’ pt Curiale (C), 37’ pt Murillo (V). Corner: due per la Viterbese, quattro per il Catanzaro. Recupero: 1’ pt; 5′ st

MARCATORI: 5’ st Di Massimo (C), 25’ st Di Massimo (C)

VITERBO – Finalmente arriva il secondo posto. Il Catanzaro batte la Viterbese per 0-2 e conquista la seconda piazza grazie al pareggio dell’Avellino col Teramo. Una giornata  memorabile per gli uomini di Calabro, visto che la Turris sconfigge il Bari e mette altri tre punti tra i giallorossi e i galletti. Il terzo posto adesso è matematico. Ora rimane da battere il Monopoli settimana prossima per mantenere la posizione.

La Viterbese, potenzialmente in corsa per i playoff prima della partita, è un avversario scomodo, visto che ha da poco cambiato allenatore e risente dell’impatto emotivo di Agenore Maurizi. La prima occasione infatti è dei gialloneri: un crossi di Salandria dalla sinistra carambola in area tra i piedi di Tassi, che apre il piattone e calcia di pochissimo a lato. Il Catanzaro risponde con una splendida punizione di Curiale che si abbassa e colpisce il palo. Al 20′ inizia il memorabile pomeriggio di Di Gennaro, forse il migliore in campo. Tounkara va via in campo aperto e innesca Tassi che entra in area ma sul tiro si fa ipnotizzare dal portiere delle aquile. Per converso, continua una partita maledetta per Tassi, che sul finale di tempo a porta vuota spreca la terza clamorosa occasione della sua gara. La Viterbese domina e al ’42 Tounkara fa a fette la difesa, entra in area ma calcia sull’esterno della rete. Il Catanzaro è fortunato a terminare il primo tempo in parità.

Altrettanto fortunato è Alessio Di Massimo, che a inizio ripresa ruba un pallone sul lato sinistro dell’area e prova il cross; la parabola è infida, si avvicina alla porta e alla fine si insacca sotto l’incrocio, per la disperazione del portiere Daga che proprio non se l’aspettava. Il gol è una mazzata per la Viterbese: avrebbe potuto trovarsi tranquillamente due o tre a zero e invece si ritrova sotto per colpa di un tiro che aveva bassissime probabilità di entrare. Così, verso la metà del secondo tempo arriva anche la doppietta per Di Massimo. Un lancio dalle retrovie sorprende la difesa laziale, l’ex attaccante della Sambenedettese prende posizione sul centrale e anticipa il portiere in uscita. A blindare il risultato nel finale ci pensa Di Gennaro: notevole in particolare il doppio intervento sul tiro dalla distanza di Adopo e sulla ribattuta di Tounkara. Non a caso il Catanzaro è la miglior difesa del campionato. Ora il destino del secondo posto è nelle sue mani.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com