Calcio

Cavatorti-Carrieri e l’Acri allontana la zona play out: 2-0 al Bocale

ECCELLENZA, 26^ Giornata

Fc Calcio Acri – Bocale  2 – 0

MARCATORI: 22′ pt Cavatorti, 31′ st Carrieri

ACRI: Di Iuri 7, Covello 6, Milordo 6 (46′ Carrieri 7), Scarlato 6, Cavatorti 7, Luzzi 6.5, Schiavello 6.5, Gallo (88′ Mancino) 6.5, Marano 5.5, Provenzano 6 (64′ Maio 6.5). A disposiz.: Minisci, Ventre, Granozio, Sesti. All.: Pascuzzo 7

BOCALE: Cozzupoli 6, Scilipoti 5.5, Campolo 5.5 (64′ Pannuti), Minniti 6, Quattrone 5.5 (75′ Caricato), Bianchi 6, Gazzetta 6 (70′ Anghel), Laurendi 6.5, Borghetto 5.5, Saviano 6, Tavilla 5. A disposiz.: Cambareri, Benedetto, Audino, Catalano. All.: Lo Gatto

ARBITRO: Varacalli di Locri 5

ASSISTENTI: Zangara ed Esposito (CZ) 4.5

Ammoniti: Quattrone, Minniti Campolo, Gazzetta (Bocale), Sposato e Provenzano (Acri)

Espulso: Durante l’intervallo  Marano per proteste

NOTE: giornata soleggiata, clima gradevole. Trecento spettatori circa.

I rossoneri acresi non soffrono l’avversario e, pur giocando la ripresa in 10, ottengono tre punti preziosi per la classifica. Cavatorti e Carrieri i marcatori, espulso Marano durante l’intervallo.

LA PARTITA – Dopo la sonora vittoria di Paola, lìAcri torna a vincere in casa con un fermo e autorevole 2 a 0 su un Bocale timida copia di quello delle ultime gare.

Sono però gli ospiti a cominciare meglio la partita: all’8′ Di Iuri ferma miracolosamente un tiro ravvicinato di Saviano. Il maggior mordente offensivo degli avversari dà la scossa ai padroni di casa che poco dopo si rendono pericolosi con Schiavello prima e con Gallo e Marano poi. Cosi proprio quando l’Acri sembrava soffrire la squadra di Lo Gatto a centrocampo, al 22′ Schiavello recupera dalla sinistra un pallone invitante per Cavatorti che supera due avversari e insacca in rete a fil di palo. L’Acri può cosi amministrare il meritato vantaggio cosi come Cozzucoli riesce però a difendere la sua porta negando a Gallo e compagni il gol del raddoppio in almeno due occasioni. Prima dell’intervallo fischiato un fuorigioco dubbio ad Andrea Marano le cui presunte proteste durante l’intervallo gli costano il mancato rientro in campo nel secondo tempoper segnalazione del guardalinee all’arbitro.

Con un uomo in meno, Pascuzzo rileva l’esordiente Milordo per l’altro under Carrieri che già al 6′ della ripresa mette in difficoltà il portiere avversario. Al 12′ altra discutibile decisione arbitrale: scontro in arrea Scarlato-Tavilla e l’arbitro  Varacalli comanda un calcio di punizione per i biancoazzurri da meno di 3 m dalla linea di porta ; ma nonostante la posizione vantaggiosissima, Laurendi manda fuori alla sinistra del portiere. Al 19′ il tecnico Pascuzzo, per dare profondità a centrocampo, tenta la carta Maio per Provenzanoe proprio il biondo esterno rossonero è protagonista di una clamorosa occasione per il raddoppio: Gallo lancia in avanti per Carrieri che entra in area e tira per Maio per perde il momento giusto per il tocco finale in porta. L’appuntamento con la rete del 2-0 è solo posticipato di 60” perchè al 32′ dalla bandierina Schiavello crossa in area per Carrieri che di testa batte Cozzucoli. Il doppio passivo porta alla reazione degli avversari , pericolosi con Morghetto un minuto dopo, parata di Di Iuri, e con Laurendi su calcio di punizione al 39′. Non arriva la rete della bandiera per un Bocale deludente, ma non arriva nemmeno il tris dell’Acri perchè a tre minuti dalla fine il ghiotto assist di Gallo per Maio attraverso tutto lo specchio della porta e si spegne fuori.

Foto F. Spina

A fine gara mister Pascuzzo chiarisce la sua contrarietà per l’eccessiva sanzione dell’arbitro su Marano e, soddisfatto per la gara dei suoi, non si ritiene altrettanto contento per la classifica, sebbene con il risultato di oggi l’Acri abbia conquistato la quasi matematica certezza della salvezza. “La classifica è per noi bugiarda – dichiara Pascuzzo – e ora che siamo relativamente tranquilli dovremo sfruttare al massimo le ultime quattro giornate per cerare di migliorarla”. Gli fa eco il giovane Simone Carrieri, oggi secondo marcatore della partita: “Dobbiamo avanzare in classifica. Il mister, la squadra e i tifosi se lo meritano”. Poi la dedica per il gol, per lui quarto in questo campionato: “Dedico il gol alla mia famiglia e alla mia ragazza”.

Una curiosità: oggi esordio in rosa per l’ex cronista Giuseppe Minisci, nuovo terzo portiere dell’Acri.

Andreina Morrone

Print Friendly, PDF & Email
1 Comment

1 Comment

  1. Cosmo

    17 marzo 2014 at 00:06

    Auguri Acri

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top