Calcio

Crotone da record: all’Ezio Scida il poker alla Salernitana è servito. Primi in classifica

20151002_222440_Richtone(HDR)Nella sesta giornata di campionato il Crotone ospita all’Ezio Scida la Salernitana. Il mister Juric ripropone la formazione che ha conquistato la vittoria a Vercelli con il tridente d’attacco formato da Ricci, Budimir e Stoian, mentre Torrente schiera un 4-4-2. Alla Salernitana è toccata la stessa sorte del Bari: la partita finisce 4 a 0 per i padroni di casa che, per una notte, possono godersi la vetta della classifica a pari punti con il Cagliari.

Ad accompagnare il fischio d’inizio, questa volta, c’è solo il rumore della pioggia. Niente cori dei tifosi crotonesi in segno di protesta dopo gli avvenimenti di Crotone – Bari, finita 4 a 1 per gli squali e con disordini sulle gradinate. Il bilancio della serata conta due multe ai danni di entrambe le società calcistiche, settore ospite e autovetture danneggiate, alcuni tifosi rossoblù feriti da lanci di pietre e bottiglie di vetro ed esercizi commerciali chiusi per evitare disordini che si sono puntualmente verificati. E anche ieri sera la storia si è ripetuta. Lo scopo dello sport è quello di promuovere e che sia la lotta al razzismo o i valori della convivenza e sana civiltà, poco importa. Conta invece che una città, come  quella di Crotone, sia stata tradita così dalla cosa che più ama: il calcio. Un’altra occasione sprecata per dimostrare che il gioco del pallone non equivale alla violenza; un’altra occasione sprecata  per promuovere l’economia e il territorio crotonese che di questi eventi potrebbe vivere e non morire.

Batte palla la Salernitana che attacca con Perrulli, ma Cordaz si fa trovare pronto e respinge con i piedi. Dopo due minuti il Crotone ci prova con Zampano che sfiora il palo. La squadra di casa si fa sempre più pericolosa e la Salernitana non riesce a contenere l’offensiva crotonese. Al 12’ Stoian segna il gol del vantaggio: supera tre avversari e con un destro a effetto infila il portiere mettendo a segno il suo terzo gol in tre partite consecutive. Gli ospiti cercano di ricomporsi, ma gli squali non si fermano e al 19’ raddoppiano con Ricci che, servito da Stoian, fa passare la palla tra le gambe di Terracciano. L’orgoglio campano è ferito, ma non del tutto sconfitto e lo dimostrano le conclusioni prima di Pestrin e poi di Gabionetta, Cordaz però è sempre vigile e respinge con i pugni. Il gioco del Crotone si fa sempre più incalzante e gli avversari non sembrano in grado di fermare l’avanzata rossoblù. La Salernitana perde palla e Capezzi ci prova dai 20 metri con un destro che sfiora l’incrocio. Al 39’ Zampano tira sopra la traversa; al 41’ Budimir non trova lo specchio e al 42’ Ricci, schiaccia ma Terracciano para. La prima frazione di gioco termina con 2’ di recupero e con il Crotone il vantaggio di 2 gol sulla Salernitana.

La ripresa si apre con una sostituzione per la squadra ospite: entra20151002_222256_Richtone(HDR) Troianiello ed esce Donnarumma. Dopo 2’ di gioco, gli squali trovano il gol del 3 a 0. A far gonfiare la rete ci pensa ancora Ricci, dopo un’altra magia di Stoian. Le difficoltà per la formazione campana aumentano con l’espulsione di Franco al 49’ per doppio giallo. Dopo 2’ anche Salzano ci prova su punizione, ma la palla finisce di poco sopra la traversa. Al 65’ Stoian esce dal campo tra gli applausi degli spalti: al suo posto entra Torromino che al 72’ trasforma il rigore procurato da Budimir. Prorpio l’attaccante croato, nonostante la grande prestazione della serata, non è riuscito a trovare il gol. Il Crotone mette in cassaforte il risultato con la quarta rete e vola in vetta alla classifica.

Per la prima volta la formazione calabrese si trova prima in classifica a 13 punti, seppur per una notte. Quello di ieri sera è un risultato incoraggiante. La squadra sembra pronta a disputare al meglio il nuovo campionato. Niente da dire sulla prestazione di ieri sera che è stata impeccabile. I risultati conseguiti nelle ultime partite testimoniano l’impegno del gruppo a voler fare sempre di più per migliorarsi. L’impressione è che quest’anno, forse, non si punta solo alla salvezza.

TABELLINO

CROTONE – SALERNITANO 4-0

CROTONE: Cordaz; Yao, Claioton, Ferrari; Zampano, Capezzi (70’ Paro), Salzano, Martella; Ricci, Budimir (80’ Firenze), Stoian (65’ Torromino). A disposizione: Festa, Cremonesi, Balasa, Modesto, Barberis, De Giorgio. Allenatore: Juric

SALERNITANA: Terracciano; Pollace, Lanzaro, Schiavi, Framco; Gabionetta, Pestrin, Moro, Perrulli (65’ Milinkovic); Coda (50’ Empereur), Donnarumma (46’ Troianiello). A disposizione: Strakosha, Tarallo, Dragonetti, Bovo, Odjer, Sciaudone. Allenatore: Torrente
Marcatori: 12’ Stoian (C), 18’ e 47’ Ricci (C), 72’ Torromino (C) su rigore

Arbitro: Pairetto di Nichelino
Ammoniti: Coda (S), Moro (S), Gabionetta (S), Lanzaro (S), Capezzi (C), Terracciano (S), Torromino (C), Claiton (C)
Espulsi: 49’ Franco (S) per doppia ammonizione
Angoli: 5-3
Spettatori: 5158

di Patrizia Palermo

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com