Calcio

Crotone senza freni: anche il Cesena cade sotto i colpi della Cenerentola del campionato

Foto LaPresse

Dopo la spettacolare prestazione nella Tim Cup a San Siro, il Crotone incontra in casa il Cesena di mister Drago, l’ex allenatore della squadra pitagorica. Ma il tecnico non è l’unica vecchia conoscenza dei rossoblu, dallo Scida sono passati anche Gomis, Ciano, Mazzotta e Djuric. Drago è costretto a rinunciare agli ultimi tre. Entrambe le squadre sono reduci dalla Coppa Italia e nella parte alta del campionato di Serie B. Il Crotone si trova al secondo posto con 31 punti, a uno dalla capilista; mentre il Cesena è al quarto posto. Il big match della 16ª giornata si conclude con la vittoria dei padroni di casa: decisivo Budimir di testa al 58′ della ripresa; il raddoppio arriva al 75′ con Balasa che mette in cassaforte il risultato. Il Crotone si porta momentaneamente in vetta con 34 punti, in attesa del risultato del Cagliari che domani incontrerà il Como.

Anche questa volta il tecnico rossoblu non rinuncia al 3-4-3, mentre Drago si affida a un 4-3-3. Al fischio d’inizio gli ospiti battono palla, ma sono i padroni di casa a imporsi nei primi minuti di gioco con un tiro di Budimir che finisce alto sulla traversa. A dieci minuti dall’inizio del match, le squadre non creano grandi occasioni. La partita sembra equilibrata. Al 9′ arriva la prima palla gol per i rossoblu, che però non riescono a finalizzare: Gomis è attento e para il tiro di testa di Budimir. Il primo squillo del Cesena arriva quando il cronometro indica il 17′ del primo tempo: Yao prova a intervenire su Garritano, ma scivola e l’attaccante bianconero calcia di destro con la palla che termina poco distante dai pali di Cordaz. La reazione dei rossoblu non si fa attendere e al 22′ Claiton cerca il gol del vantaggio, ma non inquadra lo specchio della porta. I bianconeri provano a cercare la profondità, ma la squadra di Juric è ben organizzata e la difesa chiude bene tutti gli spazi. Ancora una volta il Crotone dimostra di saper tenere il campo. La bella respinta di Gomis con i pugni sul sinistro di Martella, al 33′, nega il gol del vantaggio agli squali e il primo gol in Serie B al difensore rossoblu. Al 38′ il Cesena si rende pericoloso con Ragusa che, però, viene anticipato da Cordaz. L’ultima azione del primo tempo è a opera di Budimir che arriva di fronte a Gomis, ma l’estremo difensore bianconero è vigile. Dopo 1′ di recupero le squadre lasciano il terreno di gioco sul risultato parziale di 0 a 0.

162303886-d886ebe3-ca58-43cc-97a3-39b0ae296c1b

Massimo Drago saluta la tifoseria crotonese. Foto LaPresse

Nella ripresa, il Crotone batte palla e si rende subito pericoloso con Claiton che ci prova da fuori area, Gomis non trattiene e Perico anticipa Budimir, pronto al gol, mandando in corner. La partita rimane bloccata sullo 0 a 0 fino al 12′ della ripresa: ottima azione sulla fascia destra di Balasa scambia con Ricci; il numero 7 rossoblu crossa per l’accorrente Budimir che supera di testa con una splendida incornata. L’attaccante croato torna a segno a soli tre giorni dal match del Meazza, realizzando il sesto gol nel campionato di Serie B. Crotone 1, Cesena 0. Drago ricorre ai ripari e al 15′ arriva la prima sostituzione dei bianconeri che provano a rinforzare l’attacco e ad alzare il baricentro con Rosseti al posto di Kone. E infatti i romagnoli reagiscono al 23′: dalla destra Kessie prova a sorprendere Cordaz, ma il pallone non passa. Quando manca un minuto alla mezzora, i rossoblu trovano il gol del 2 a 0: Martella crossa da sinistra per Balasa che infila Gomis di testa e mette il risultato in cassaforte. Al 35′ i bianconeri provano a rispondere ancora con Kessie che lascia partire un destro velenoso su cui Cordaz si distende e manda in angolo. Gli ospiti provano un’ultima volta a impensierire i rossoblu con un tiro di Sensi che termina dritta tra le braccia del portiere avversiario. Nei restanti minuti di gioco i ragazzi di Juric si limitano ad amministrare il vantaggio. La seconda frazione di gioco termina, dopo 3′ di recupero, tra i cori di ringraziamento e riconoscenza dedicati dai tifosi della Curva Sud dello Scida a mister Drago e i saluti a Gomis.

Il Crotone agguanta la terza vittoria consecutiva e raggiunge quota 34, aggiudicandosi nuovamente la vetta provvisoria della classifica.

TABELLINO

CROTONE: Cordaz, Yao, Claiton, Ferrari; Balasa, Capezzi, Barberis, Martella (85′ Zampano), Ricci (84′ Sabbione), Budimir, Stoian (76′ De Giorgio). A disp: Festa, Cremonesi, Galli, Paro, Tounkara, Torromino. All. Juric

CESENA: Gomis, Perico, Caldara, Magnusson, Renzetti, Kessie, Sensi, Kone (62′ Rosseti), Molina (78′ Valzania), Ragusa, Garritano (84′ Moncini). A disp: Agliardi, Cascione, Lucchini, Tabanelli, De Col, Succi. All. Drago

Marcatori: 58′ Budimir (Cr), 75′ Balasa (Cr)
Ammoniti: Kone (Ce), Ricci (Cr)

Arbitro: Chiffi di Padova
Assistenti: Liberti di Pisa e Luca Mondin di Treviso.
Quarto uomo: Paolini di Ascoli Piceno

Angoli: 9-2
Rec: 1′ pt, 3′ st

Spettatori: 6480

di Patrizia Palermo

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com