Calcio

Crotone, verso la sfida con la Sampdoria in campo al fianco di Geca Onlus

Crotone

CROTONE – Allenamento mattutino sul campo sportivo di Fagagna per gli squali che preparano la seconda trasferta consecutiva in pochi giorni.
Sabato, alle ore 18, i rossoblù sono attesi al “Marassi” dalla Sampdoria e la seduta odierna dei pitagorici è iniziata con l’attivazione per poi proseguire con postazioni tecniche e lavoro tattico.

Per domani è in programma un allenamento mattutino, a seguire mister Stroppa risponderà alle domande dei giornalisti attraverso l’ufficio stampa e nel pomeriggio il trasferimento in Liguria.

Lega Serie A scende in campo al fianco di Geca Onlus

Non solo campo. La Lega Serie A scende in campo accanto a Geca Onlus nella lotta contro la Cardiomiopatia Aritmogena, una malattia ereditaria che interessa 1 persona ogni 5000 e provoca due morti all’anno ogni 100 mila persone sotto i 35 anni di età. Nei portatori di specifici difetti genetici, l’attività sportiva e le dinamiche degenerative della patologia portano allo sviluppo di aritmie cardiache, quali tachicardia e fibrillazione ventricolare, che provocano arresto cardiaco. Un evento tragico che accade troppo spesso, e che colpisce sia semplici appassionati, sia ragazzi avviati a una carriera promettente.

Geca Onlus è un’associazione nata nel 2000 per lottare contro la Cardiomiopatia Aritmogena e, in seguito, contro altre patologie aritmiche grazie anche alla collaborazione con il Reparto di Cardiologia dell’Ospedale di Padova e con numerose altre realtà nel territorio nazionale.

Ad oggi non esiste una cura, ma recenti studi dell’associazione hanno fornito risultati preliminari incoraggianti che se confermati potrebbero portare all’individuazione di un farmaco specifico, in grado di bloccare i meccanismi molecolari responsabili del rischio di morte improvvisa giovanile in sportivi e di portare ad un arresto della progressione della malattia, già nei prossimi 2-3 anni.

Per raggiungere questo risultato c’è bisogno dell’aiuto di tutti, ogni contributo può concorrere a ridurre in modo significativo i tempi della ricerca, e a salvare molte vite. E’ possibile sostenere Geca Onlus attraverso una donazione.

Per donare:
https://www.retedeldono.it/it/progetti/geca-onlus/cuore-matto
https://www.gecaonlus.com/buone-notizie-sul-fronte-della-ricerca.html

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com