Calcio

Finalmente festa al D’Ippolito, ritorna la vittoria!

Una Vigor “operaia” incamera tre punti essenziali nella corsa alla salvezza. Melfi K.O.

Vittoria doveva essere e, dopo tante, troppe occasioni “casalinghe” buttate al vento (le partite con Aversa e Ischia su tutte) vittoria è stata. La Vigor Lamezia supera un coriaceo Melfi e vola a + 5 dalla zona calda dei Play Out al termine di un match bruttino, fisico e confuso anche a causa di condizioni climatiche a tratti proibitive.

Dopo qualche mischia pericolosa nell’area avversaria su calci piazzati ben battuti da Puccio, è Papa a sfiorare la rete al 19esimo minuto del primo tempo su cross di Malerba. Predominio abbastanza sterile dei biancoverdi per tutta la prima frazione di gioco  ma Melfi che si rende pericolosissimo con un colpo a volo di destro di Agnello che termina di pochissimo a lato con Forte immobile al minuto 25. Quattro minuti più tardi Montella si destreggia con fatica nel cuore dell’area di rigore avversaria e, trovato lo spazio, calcia malissimo di sinistro con palla che finisce a metri dalla porta. Più incisivo il Melfi: questa volta è Tortori al 33esimo a spedire la sfera a una spanna dalla porta con un pregevole diagonale appena dentro l’area lametina.

Scampato il pericolo, nel secondo tempo salgono in cattedra Improta, spina nel fianco per la difesa giallonera, e Puccio, che giganteggia a centrocampo. Al settimo della ripresa proprio da un cross di Improta per poco non viene fuori una clamorosa topica: l’estremo difensore Perina rischia la frittata indirizzando la palla verso la proprio rete, salvandosi con un ulteriore colpo di reni prima che la stessa sfera superi la linea bianca. Passano un paio di minuti e da una nuova percussione di Improta nasce il gol: palla in profondità per Montella che, giratosi dopo aver stoppato la palla spalle alla porta, fa partire un chirurgico diagonale di sinistro su cui Perina non può nulla. Gran bel gol e pubblico in festa. Da qui in poi veramente poca cronaca, con il Melfi che prova a chiudere nella metà campo avversaria il Lamezia, senza però essere mai realmente pericoloso. Ne vien fuori qualche mischia che mette paura a Forte e tiene in ansia Tribuna e Gradinata, ma a parte un colpo di piatto di Fella su cross di Agnello finito abbondantemente fuori nel recupero, i rischi corsi dal team di Erra sono pressoché nulli.

Al fischio finale, il pubblico saluta calorosamente i giocatori biancoverdi e torna dunque il sereno dopo la contestazione del post-Ischia.

Ora, l’insidiosa trasferta di Foggia prima dell’ennesimo scontro diretto da affrontare al D’Ippolito contro il Martina.

Vigor Lamezia Melfi 1 a 0

Rete: 54º Antonio MONTELLA.

Vigor Lamezia: Forte; Spirito, Rapisarda, Gattari, Malerba; Papa (62º Voltasio), Puccio, Scarsella; Montella (89º Catalano), Held (79º Kostadinovic), Improta. In panchina: Mercuri, Di Marco, Battaglia, Maglia. Allenatore: Erra.

Melfi: Perina; Di Filippo, Di Mercurio, Dermaku, Colella; Spezzani, Giacomarro(70° Nappello, 82° Luparini), Agnello, Tortori, Cicerelli(62° Falomi), Fella. In panchina: Gagliardini, Annoni, Libutti, Tundo. Allenatore: Bitetto

ARBITRO: Mantelli di Brescia.

AMMONITI: 18º Colella (M), 65º Filippo GATTARI, 68º Umberto IMPROTA, 79º Orlando HELD, 87º Spezzani (M) e 90º Dermaku (M).

ANGOLI: 4-2 per la Vigor.

RECUPERO: 5′ (0′ PT + 5′ ST).

MORELLI GIACINTO

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com