Il Cosenza pronto per il campionato dei medici-calciatori

Tornano in campo i medici-calciatori. Da sabato 22 a sabato 29 giugno sei squadre daranno vita al ventiduesimo campionato italiano organizzato dalla Asd Nazionale Medici Calcio in collaborazione con l’Aics.

Il circuito esce dai confini nazionali e si sposta in Albania.

Era già accaduto altre quattro volte che la manifestazione per assegnare il tricolore si svolgesse lontano dall’Italia: nel 2008 in Tunisia, nel 2011 e nel 2013 in Spagna e nel 2016 in Montenegro. La scelta dell’Albania e’ frutto dei rapporti intercorsi tra i vertici della Asd Nazionale Medici Calcio (presidente e’ il dottore Giovanni Borrelli) e l’amministrazione comunale di Valona che sulla scorta di alcuni incontri e sopralluoghi effettuati nel corso dell’anno ha deciso di accogliere la manifestazione mettendosi a disposizione quanto più possibile per la logistica.

Nei giorni scorsi il campionato e’ stato presentato anche a Napoli alla presenza di amministratori locali (l’assessore allo Sport del Comune, Emanuela Ferrante), il dottore Borrelli, il presidente Aics della Campania, Manuela Papaccio con il presidente provinciale, Giuseppe Papaccio, Gennaro Buonocore, responsabile calcio Aics Napoli, il vicesindaco di Valona, Klevis Kaso, ed Elira Kajtazi, responsabile Aics settore calcio in Albania e referente per il campionato dei medici con il compito di curare i rapporti con le istituzioni. Il quartier generale delle squadre sarà il Priam Hotel Luxury Resort. Le partite si disputeranno nello storico stadio del Flamurtari, squadra che in passato ha partecipato pure alla Coppa dei Campioni, e nella struttura del Laberia.
Oltre ai campioni in carica del Napoli (gli uomini di Borrelli hanno vinto anche la Supercoppa 2023) alla competizione parteciperanno Trinacria Palermo, Cosenza (i calabresi del dottore Antonio Caputo hanno prevalso in ben cinque edizioni della manifestazione), Taranto, Melito Porto Salvo (4 successi) e Napoli Flegrea (l’anno scorso si e’ aggiudicato la Coppa Italia). Le squadre saranno divise in due gironi.

Da domenica 23 e fino al 25 la prima fase, mercoledì i quarti di finale, giovedì le semifinali e venerdì la finale per l’assegnazione del titolo 2024. L’Asd Nazionale Medici Calcio devolverà come nei passati campionati una somma in beneficenza a una associazione del posto. La scelta stavolta e’ caduta sulla “Scuola speciale Plm” di Valona che si occupa di bambini con disabilità Come ogni anno infine il torneo sarà arricchito da un congresso scientifico sul tema “L’importanza dell’integrazione alimentare a quattro anni dalla pandemia”.