Calcio

Il Cosenza si aggiudica il triangolare di Acri

Il Cosenza Calcio è stato oggi protagonista, in quel di Santa Sofia d’ Epiro prima e di Acri poi, dell’ennesima tappa del tour che mira a coinvolgere tutti i paesi della provincia cosentina nell’ ambito dei festeggiamenti del Centenario. La squadra guidata da mister Cappellacci in mattinata si era recata in quel di Santa Sofia, accolta dalla compagine locale del Sofiota, militante nel campionato di Prima Categoria e dai suoi tifosi, per poi incontrare i ragazzi delle scuole calcio locali. Dopo pranzo i rossoblu si sono poi trasferiti ad Acri dove sono stati accolti dalla squadra e dalla dirigenza dell’ Acri. Allo stadio “Paquale Castrovillari” è avvenuto quindi il tradizionale scambio di riconoscimenti fra le tre società coinvolte: fra tutti  la società rossonera ha quindi donato una targa ricordo alla società del presidente Guarascio per il Centenario del Cosenza, premiato anche  il Sofiota di mister Guido per indiscussi meriti sportivi.

Dopo il cerimoniale della presentazione, è andato cosi in scena il Triangolare Cosenza-Acri-Sofiota, con tre incontri da una quarantina di minuti ciascuno, in presenza di una buona cornice di pubblico nonostante il giorno feriale.

Per la cronaca i rossoblu del Capp si sono aggiudicati la vittoria finale del torneo battendo prima l’Acri 4-2 (ai calci di rigore) e poi il Sofiota 1 – 0.  Tuttavia nel primo incontro prova tutt’altro che brillante per Mosciaro e compagni, quasi in formazione tipo, messi in difficoltà da un Acri sfacciato e tonico. I rossoneri di mister Pascuzzo sono andati più volte vicini al vantaggio (l’occasione più ghiotta con Provenzano), per poi soccombere alla lotteria dei rigori: fatali gli errori dal dischetto di capitan Gallo e Levato (non falliscono invece Marano e Provenzano), mentre per il Cosenza a segno Calderini (oggi in campo con la maschera per l’infortunio al muscolo oculare), Mosciaro, Napolano e Alessandro.

I rossoblu si sono poi imposti sul Sofiota per una rete a zero (gol di Chinellato su cross del giovane Perrotta), mentre l’ultima gara ha registrato il pareggio fra l’Acri e la squadra di mister Guido. I rossoneri sono andati due volte in vantaggio (gol di G. Luzzi, poi autorete Sofiota su bella intuizione di Mancino), e doppiamente raggiunti dagli avversari.

Al di là del risultato agonistico, l’allenamento congiunto di oggi ha permesso a mister Cappellacci di provare schemi e uomini in vista della gara di domenica prossima contro il Gavorrano, gara che il Cosenza vorrà vincere a tutti i costi per festeggiare finalmente, col beneplacito della matematica, l’accesso in Serie C  unica: contro l’Acri Palazzi ha sostituito l’acciaccato Mannini, Orlandi ha giocato titolare, mentre capitan Mosciaro dal primo minuto non si vedeva da molto tempo. Nella sfida contro il Sofiota, invece, super Frattali ha blindato la sua porta mentre il tandem d’attacco Chinellato – Calderini era supportato da Partipilo.

Test interessante anche per mister Pascuzzo che, in vista della trasferta di Isola, contro il Cosenza ha provato il buon Granozio terzino di fianco alla nuova coppia di difensori centrali Sposato-Scarlato. Nella partita contro il Sofiota si sono invece visti nuovi e interessanti under da tenere in considerazione per il futuro, come  Visani, G. Luzzi e F. Sposato, oltre al portiere-eroe di domenica scorsa Minisci.

TRIANGOLARE Risultati:

Cosenza – Acri  4 – 2 (ai c.d.r.)

FORMAZIONI:

COSENZA: Orlandi, Bigoni, Palazzi, Corsi, Blondett, Carrieri, Napolano, Asante, Mosciaro, Calderini, Alessandro. All: R. Cappellacci

Acri: Di Iuri, Granozio, Luzzi U., Scarlato, Cavatorti, Sposato A., Maio, Levato, Gallo, Marano, Provenzano. All.: M. Pascuzzo

Cosenza – Sofiota 1 – 0 (Chinellato)

 

Acri – Sofiota 2 – 2

 

Andreina Morrone

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com