Calcio

Il Crotone rallenta la sua corsa, ma non indietreggia. A Latina finisce 2 a 2

LAPR0224-U202182049561wCD-U14014380325C4F-620x349@Gazzetta-Web_articolo

Foto LaPresse. Prima rete del match per il Latina.

Per il diciannovesimo turno del campionato di Serie B, il Crotone di Juric vola al Domenico Francioni di Latina per sfidare gli omonimi padroni di casa. La vittoria fuori casa dei rossoblu varrebbe l’ottavo risultato utile e significherebbe guadagnare ancora più punti su Cagliari e Bari, che si affronteranno alle ore 18.00. Il match di Latina finisce 2 a 2. I ragazzi di Juric vanno in svantaggio al 30′ del primo tempo con la rete di Esposito. Nella ripresa il Crotone ha l’occasione di agguantare il pareggio quando al 67′ Abisso decreta il calcio di rigore a favore dei pitagorici che lo trasformano grazie alla freddezza di Ricci. Al 84′ Budimir, in collaborazione con Ricci, segna il gol del 2 a 1; ma il Latina si riscatta con la rete del 2 a 2 di Acosty proprio alla fine del secondo tempo regolamentare.

Somma decide per un 4-2-3-1, mentre Juric riconferma il 3-4-3 con alcune varianti: sulla sinistra manca, infatti, Martella che ha riscontrato un problema alla caviglia durante la fase di rifinitura e al suo posto viene schierato Galli, alla terza presenza in campionato.

Nella prima frazione di gioco i padroni battono palla, ma sono gli ospiti a rendersi subito pericolosi con il cross di Balasa per Ferrari che serve Budimir; l’attaccante rossoblu è però anticipato e Farelli protegge la porta. La capolista prova a imporre il suo ritmo di gioco e sembra riuscirci almeno per tutta la mezz’ora di gioco. Al 12′ il Crotone torna in attacco con una bella azione di Ricci: il numero 7 rossoblu avanza dalla trequarti e arriva a centro campo dove trova Budimir che tira, ma Calderoli devia in corner. I neroazzurri si svegliano al 18′ quando Dumitru arriva di fronte Cordaz che chiude miracolosamente lo specchio della porta, ma non blocca la palla; arriva in area anche Corvia, ma il suo tiro si spegne sulla linea grazie a Ferrari che nega il gol del vantaggio. Gli squali non si arrendono e provano ad attaccare ancora. Sugli sviluppi di un corner, al 25′, Ferrari si rende pericoloso con un colpo di testa che l’ex Farelli devia in calcio d’angolo. Dopo cinque minuti il Latina segna il gol dell’1 a 0: Scaglia batte un corner, Cordaz chiama palla ma non la trattiene ed Esposito punisce l’estremo difensore. Latina 1 Crotone 0. Dopo 484′ di gioco l’imbattibilità di Cordaz finisce. Nulla è ancora detto. Al 40′ Balasa prima finta un cross, poi serve Torromino sul secondo palo, ma Farelli dice ancora no. Il primo tempo si chiude con il sinistro di Budimir murato dalla difesa neroazzurra. Dopo 1′ di recupero, finisce la prima frazione di gioco con i padroni di casa in vantaggio.

Nella ripresa, le squadre non effettuano nuovi cambi. Gli ospiti dimostrano di volere il gol del pareggio a tutti i costi: al 53′ Torromino serve Zampano che va al tiro, costringendo l’estremo difensore del Latina a rifugiarsi in corner. Dopo due minuti Ricci ci prova da fuori con un potente sinistro che sfiora il palo alla destra di Farelli. Il Latina soffre e il Crotone costringe i pontini ad arretrare per dricciifendere la propria porta. Al 65′ i neroazzurri rimangono in 10: Ferrari viene atterrato in area di rigore da Olivera che, già ammonito, riceve il secondo giallo ed è costretto ad abbandonare il terreno di gioco. Sul dischetto va Ricci che trasforma il rigore e firma il gol del pareggio: palla a sinistra, Farelli a destra. Latina 1 Crotone 1. L’undici di Juric può rincorrere i tre punti dopo l’espulsione di Olivera che ha indebolito i ragazzi di Somma. Al 75′ un miracolo di Farelli sul colpo di testa di Balasa nega il vantaggio ai rossoblu che arriva all’84 grazie alla collaborazione fra Ricci e Budimir: su una mischia in area di rigore Ricci colpisce il pallone che Budimir devia in gol sulla linea. In rimonta, il Crotone segna il 2 a 1. I pitagorici gestiscono il finale, ma un errore della difesa consegna al Latina il gol del 2 a 2 a opera di Acosty. Durante i quattro minuti di recupero il Crotone tenta il tutto per tutto, ma ormai è tardi. Il match del Farcioni finisce 2 a 2.

I calabresi tornano a casa con un buon punto e l’amaro in bocca: un’occasione sprecata per allungare le distanze su Cagliari e Bari. Il Crotone rimane comunque in testa alla classifica con 41 punti, a 4 punti dal Cagliari – che alle 18 giocherà contro il Bari – e Novara.

TABELLINO

LATINA: Farelli; Baldanzeddu (89′ Regoli), Dellafiore, Esposito, Calderoni; Schiattarella (89′ Ammari), Olivera, Scaglia; Acosty, Corvia (59′ Mbaye), Dumitru. A disp: De Lucia, Celli, Bruscagin, Moretti, Jefferson, Brosco. All. Somma

CROTONE: Cordaz; Yao, Claiton, Ferrari; Balasa (80′ Palladino), Capezzi, Barberis, Galli (36′ Zampano); Ricci, Budimir, Torromino (58′ Stoian). A disp: Festa, Cremonesi, Bruno, Sabbione, Tounkara, De Giorgio. All. Juric

Reti: 30′ Esposito (L), 67′ Ricci (C) su rigore, 84′ Budimir (C), 90′ Acosty (L)

Arbitro: Abisso di Palermo
Assistenti: Intagliata di Siracusa e Soricaro di Barletta
Quarto uomo: Viotti di Tivoli

Angoli: 3-5

Rec: 1′ pt, 4’st

Ammoniti: Galli (C), Barberis (C), Scaglia (L), Stoian (C), Esposito (L), Ricci (C), Claiton (C)

Espulso: 65′ Olivera (L) per doppia ammonizione

 di Patrizia Palermo

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com