Calcio

Il ritorno allo Scida, dopo la promozione, termina con un pareggio. Il Latina rallenta il Crotone

WhatsApp-Image-20160507Dopo i festeggiamenti per la promozione in Serie A, il Crotone prova a conquistare anche il primato. Nella 40ª giornata lo Scida ospita il Latina che deve lottare per la salvezza. È la prima partita che gli squali giocano in casa dopo la storica promozione. A sbloccare il match ci pensa Ricci al 32′ con un sinistro che coglie Ujkani impreparato. Al 44′ Brosco regala ai suoi il pareggio e un punto per continuare la corsa verso la salvezza. Allo Scida termina 1 a 1.

Juric si affidata al consolidato 3-4-3, con due nuovi innesti a centro campo: l’esordiente Fazzi e Sabbione; in attacco i soliti Budimir, Palladino e Ricci. Il tecnico nerazzurro, Gautieri, opta per un 4-3-3.

Nel primo tempo è il Latina che batte palla e che gioca il primo pallone della partita, conquistando un corner. Al 4′ si infiamma la scintilla anche per il Crotone con una giocata di Modesto per Palladino, ma Ujkani intuisce e anticipa il numero 14 rossoblu. Sono passati i primi dieci minuti di un match che ha entusiasmato fino a qui. Al 15′ i padroni di casa hanno una doppia possibilità di portarsi in vantaggio: la punizione di Ricci viene respinta con i pugni dall’estremo difensore nerazzurro, ma la palla termina sui piedi di Modesto che prova il sinistro ma non inquadra lo specchio della porta. Gli ospiti rispondono immediatamente conquistando un calcio d’angolo: lo batte Scaglia, ma Barberis salva. La partita scivola senza episodi interessati da segnalare fino al 26′, quando Schiattarella ci prova con il sinistro, ma anche questa volta la retroguardia pitagorica è attenta a respinge. Finalmente al 32′ il match si sblocca in favore della capolista: Barberis mette in mezzo un pallone telefonato sul quale Calderoli arriva indeciso e scivola, regalando palla a Ricci che trafigge Ujkani sul primo palo. Crotone 1 Latina 0. Il Latina subisce il colpo e non riesce a reagire subito, anzi si innervosisce e rimedia i primi tre cartellini gialli della gara. Al 42′ Scaglia riceve in area di rigore, ma colpisce male e spreca l’occasione per agguantare il pari. Pareggio che arriva due minuti dopo grazie alla caparbietà di Brosco che conquista il corner: alla battuta va Calderoni che serve proprio Brosco, il quale colpisce di testa e mette a segno il goal che vale l’1 a 1. Termina l’imbattibilità di Cordaz, che non subiva goal in casa da 340 minuti. Dopo un minuto di recupero, la prima frazione di gioco finisce sul parziale dell’1 a 1.

Nella ripresa sono gli squali che battono il calcio d’inizio. Al 49′ il Latina fallisce una ghiotta occasione: Scaglia prova a servire Dumitru, ma Yao lo anticipa e guadagna una punizione in favore dei suoi. Al 52′ Schiattarella, in verticale,crotone latina curva serve Dumitru, palla alta. La prima sostituzione della gara arriva al 55: il rossoblu Fazzi, ammonito, viene sostituito da Di Roberto. Il secondo tempo riparte con ritmi bassi, senza grande intensità. Dal 59′ gli squali si portano in attacco dove rimangono insistentemente per alcuni minuti: al 73′ Budimir fa da sponda a Ricci che prova a sorprendere Ujkani, centrale e facile la conclusione. Gli squali hanno l’occasione per riportarsi in vantaggio all’80’: Palladino innesca Modesto che serve Budimir, l’attaccante croato colpisce di testa ma la palla sfiora l’incrocio dei pali. Il risultato è ancora fermo sull’1 a 1. I nerazzurri provano a spingere nel finale. Sono quattro i minuti di recupero assegnati. Il match finisce sul risultato finale di 1 a 1.

Importante punto conquistato dal Latina in chiave salvezza. I ragazzi di Juric si portano a +2 dal Cagliari che, con la vittoria di ieri riportata a Bari, si porta a 77 punti e festeggia anche lui la promozione in A. Continua la corsa degli squali che, conquistata la A, adesso hanno come obiettivo anche la conquista del primato.

Durante l’intervallo alcuni studenti della scuola elementare “Maria Montessori”, quelli che lo scorso 20 aprile hanno lanciato la sciarpa della squadra crotonese a Papa Francesco durante la consueta udienza del mercoledì, hanno ricevuto una targa di ringraziamento dal Crotone Calcio.

TABELLINO

CROTONE: Cordaz; Yao, Barberis, Ferrari; Fazzi (55′ Di Roberto), Sabbione, Salzano, Modesto (82′ Garcia Tena); Ricci (78′ Stoian), Budimir, Palladino. A disp: Maniero, Cremonesi, Capezzi, De Giorgio, Delgado, Torromino. All. Juric

LATINA: Ujkani; Bruscagin, Brosco, Dellafiore, Calderoni; Schiattarella, Mbaye, Bandinelli (91′ Baldanzeddu); Scaglia, Paponi (82′ Boakye), Dumitru (66′ Acosty). A disposizione: Farelli, Esposito, Celli, Shahinas, Nelson, Corvia. All. Gautieri

Reti: 32′ Ricci (C), 44′ Brosco (L)

Arbitro: Candussio di Cervignano del Friuli
Assistenti:  Raparelli di Albano Laziale e Calò di Molfetta
Quarto uomo: Catona di Reggio Calabria
Ammoniti: Calderoni (L), Bandinelli (L), Schiattarella (L), Fazzi (C), Ricci (C), Budimir (C)
Rec: 1′ pt, 4’st
Corner: 2 a 5
Spettatori: 8.362

di Patrizia Palermo

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top