Calcio

Lecce vittorioso nel segno di La Mantia: il Cosenza perde in Puglia

Lecce - Cosenza

LECCE – COSENZA 3-1

LECCE (4-3-1-2): Vigorito 6; Venuti 6 Marino 6 Lucioni 6 Calderoni 7; Tabanelli 6,5 Petriccione 6,5 Arrigoni 6 (12’ st Tachtsidis 6); Mancosu 6,5; La Mantia 7,5 (28’ st Palombi sv) Falco 6,5 (35’ st Majer sv). In panchina: Bleve, Riccardi, Di Matteo, Cosenza, Tumminello, Haye, Saraniti, Felici, Pierno. Allenatore: Liverani 7.

COSENZA (3-5-2): Perina 6; Capela 5,5 Dermaku 5,5 Legittimo 5,5; Bittante 6 Bruccini 6 Mungo 6 Garritano 6,5 (16’ st Palmiero 6) D’Orazio 6; Embalo 6 (13’ st Maniero 5,5) Tutino 6 (30’ st Baez sv). In panchina: Quintiero, Saracco, Schetino, Sciaudone, Trovato, Hristov. Allenatore: Braglia 6.

ARBITRO: Guccini di Albano Laziale 6.

MARCATORI: 2’ st Garritano (C), 5’ pt Tabanelli (L), 15’ st, 19’ st La Mantia (L).

NOTE: spettatori 12mila circa di cui oltre 400 ospiti. Nessun ammonito. Angoli: 5-3. Recupero: 1‘ pt, 4‘ st.

LECCE – Dopo il pareggio, ottenuto in casa contro il Palermo, i calabresi giocano al “Via del Mare” contro una delle formazioni più in forma del torneo. I giallorossi chiudono la pratica grazie, inoltre, alla doppietta dell’ex di turno Andrea La Mantia (foto Facebook dei pugliesi). 

Il Lecce manda in campo il 4-3-1-2 con Mancosu come trequartista dietro la coppia La Mantia e Falco. Il Cosenza, invece, continua con il 3-5-2 e manda dal primo minuto Garritano a centrocampo ed Embalo in avanti. 

Garritano e Tabanelli, due gol in soli cinque minuti

Alla prima azione personale passaggio filtrante di Tutino e colpo decisivo di Garritano che anticipa Vigorito e fa centro: vantaggio del Cosenza. Il Lecce reagisce subito e al 5’ trova la rete con un tiro da fuori di Tabanelli abile nel superare Perina sul secondo palo. I rossoblù attaccano e per poco non trovano la rete dopo il cross al centro di D’Orazio: nessun compagno lo supporta nell’azone. 

I salentini attaccano sulla destra al minuto 18. Palla al centro di Falco e colpo di testa del compagno La Mantia che, però, schiaccia debolmente. Al 27’ altra occasione del Cosenza sull’asse Bittante-Embalo ma la sfera termina fuori. Dopo quattro giri di lancette Calderoni la mette al centro con Falco che fa tremare la difesa ospite: palla al lato. In seguito al minuto di recupero si chiude in parità la prima frazione di gioco. 

Doppietta di La Mantia nel giro di pochi minuti

Ripresa senza cambi per entrambe le formazioni.  Azione personale di Tutino e palla al centro dell’attaccante per Garritano che non ci pensa due volte e calcia verso la porta del Lecce: tiro debole. Dalla distanza ci prova l’ex Arrigoni che si accentra e lascia partire una potente conclusione che non inquadra lo specchio della porta. Intanto Braglia inserisce Maniero al posto di Embalo mentre Arrigoni lascia il campo al posto di Tachtsidis. 

Al 15’ il Lecce passa in vantaggio: quattordicesimo gol per l’attaccante giallorosso La Mantia che anticipa Dermaku. Mister Braglia studia la contromossa e inserisce le geometrie di Palmiero. I salentini però segnano nuovamente con La Mantia che fa ancora gol al Cosenza. Diagonale dei rossoblù che non sfruttano al meglio l’azione che passa dai piedi di Maniero. 

Nel finale timida reazione del Cosenza ma vince il Lecce

Esce al 28’ La Mantia per fare spazio a Palombi. Braglia fa uscire Tutino per lasciare il posto a Baez. Gli ospiti provano a riaprire la gara ma il doppio svantaggio non è cosa di poco conto. Nel finale 4 minuti di recupero ma il risultato è già assodato. 

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com